La figura del mediatore/trice culturale in ospedale : l’esperienza dell’Ospedale Beata Vergine di Mendrisio : progetto pilota al primo anno di esperienza all'Ospedale di Mendrisio: come si è integrata questa figura al suo interno?

Mandarano, Maria (2018) La figura del mediatore/trice culturale in ospedale : l’esperienza dell’Ospedale Beata Vergine di Mendrisio : progetto pilota al primo anno di esperienza all'Ospedale di Mendrisio: come si è integrata questa figura al suo interno? Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Mandarano_Maria_Tesi.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

All’interno della pratica e della teoria del lavoro sociale, la parola “comunicazione” assume un ruolo rilevante. Attualmente gli Stati europei, così come anche la Svizzera, si stanno confrontando con un fenomeno di immigrazione proveniente dagli stati africani, cosa che senza dubbio coinvolge al fronte gli operatori sociali. Dalla combinazione di questi due fenomeni scaturiscono possibilità di incomprensione dovute all’incontro tra culture diverse. Se a questo si aggiunge la vulnerabilità dovuta ad una situazione di malattia e ad uno status precario, il termine “comunicazione” diviene tanto importante quanto diventa incerta l’efficacia del suo utilizzo in ambiti che combinano il mondo della migrazione con quello della salute. L’interesse per questa tematica è nato in parte tramite il contatto con interpreti e mediatori interculturali e con l’Agenzia Derman e quindi tramite l’esperienza lavorativa dell’autrice nel servizio sociale della sede EOC di Bellinzona; in parte invece è scaturito tramite l’ascolto di storie di amici e conoscenti con passato migratorio che hanno messo alla luce delle difficoltà nell’accesso alle prestazioni sanitarie a causa di discrepanze e incongruenze nel mondo socio-sanitario ticinese e nelle sue politiche migratorie. Per questa ragione le interviste e la teoria raccolta vanno ad affrontare la tematica della migrazione e salute in Ticino e in seguito ad indagare il ruolo e i compiti della mediatrice culturale dell’Ospedale Beata Vergine (OBV) di Mendrisio, dove è stata inserita dall’agosto del 2017. Il presente lavoro di ricerca vuole quindi capire in che modo il progetto pilota di inserimento della mediatrice culturale in OBV sia collegato con le strategie nazionali e con altri progetti cantonali avviati negli ultimi anni sul territorio nell’ambito “migrazione e salute”; inoltre va a esplorare come questa figura contribuisce a migliorare la presa a carico di pazienti con passato migratorio. Le domande portanti della ricerca vanno quindi a indagare il tipo di intervento e le origini di questa figura, le sue collaborazioni interne e esterne all’Ospedale e le origini del progetto. I risultati delle interviste, oltre a chiarire dei legami e/o delle sconnessioni con altri progetti e con altri lavori in corso a livello nazionale e cantonale, hanno sollevato ulteriori interrogativi rispetto il lavoro nell’ambito della salute e del sociale con persone con passato migratorio sul terrorio ticinese. In particolare, non si è rilevata nessuna connessione diretta del progetto con la strategia nazionale “migrazione e salute”; tutavia il progetto si inserisce sulla stessa falsa riga di quelli sviluppati nel corso di questa strategia. Riguardo i compiti di questa figura, in continuo evolversi data la natura pilota del progetto, è stata rilevata una suddivisione piuttosto netta con quelli del servizio sociale ospedaliero. La particolare posizione geografica dell’OBV inoltre, oltre ad avere esercitato un forte influsso sull’inserimento della mediatrice in questa struttura, le permette di operare con una buona quantità di richiedenti l’asilo provenienti dal Centro di Registrazione di Chiasso e quindi di avere una buona collaborazione con varie strutture esterne vicine alla frontiera, garantendo a questo tipo di pazienti, in particolar modo, una presa a carico continua.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Assistente sociale
Uncontrolled Keywords: mediazione culturale, Ente Ospedaliero Cantonale (EOC), migrazione, servizio sociale ospedaliero, mediazione interculturale, assistente sociale, lavoro di rete, comunicazione, Mendrisio, Ospedale Beata Vergine (OBV), progetto pilota
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2313

Actions (login required)

View Item View Item