La fotografia digitale in ambito educativo : l’educatore confrontato con il mondo dei minori

Bizzarri, Emanuele (2018) La fotografia digitale in ambito educativo : l’educatore confrontato con il mondo dei minori. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Bizzarri_Emanuele_Tesi.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (646kB)

Abstract

La fotografia digitale in ambito educativo: l’educatore confrontato con il mondo dei minori. Il seguente LT è nato per stimolare un’analisi sulla comunicazione iconica utilizzata dai minori. Tale ricerca prende spunto dall’esperienza professionale avvenuta all’interno della Fondazione Paolo Torriani per minorenni, precisamente in un centro residenziale, dove sono presenti un gruppo di minori di età compresa tra i 12 e i 20 anni. L’interesse per tale ricerca nasce dalla scarsa partecipazione dei minori ad un progetto di fotografia organizzato dal personale educativo. D’altro canto è stato possibile osservare un utilizzo quotidiano di alcuni Social Network a sfondo fotografico da parte degli stessi ragazzi, stimolando in questo senso la realizzazione di questo LT. I seguenti aspetti rappresentano i principali argomenti trattati all’interno della ricerca di tesi: un approfondimento teorico sui termini sviluppati all’interno della tesi; una ricerca volta a comprendere i meccanismi della comunicazione iconica dei giovani; un’analisi delle motivazioni che hanno portato i minori a non voler partecipare al progetto “fotografia”; le criticità e le potenzialità del progetto “fotografia” utili nello sviluppo di un nuovo progetto ludico-educativo. Gli studi effettuati da M. Lancini, F. Capeci, Z. Bauman, F. Wallace, D. Kahneman e D. Goleman hanno permesso di comprendere a livello sociologico e analitico il cambiamento che sta avvenendo nel mondo della tecnologia con la Generazione 2.0. Lo strumento utilizzato è stato quello delle interviste semistrutturate, rivolte sia agli educatori sia ai ragazzi del centro residenziale (Gruppo Blu). Attraverso le interviste è stato possibile ottenere il pensiero e le rappresentazioni dei professionisti che ogni giorno si occupano dei minori del Gruppo Blu e alcuni spunti interessanti dai ragazzi che vivono e gestiscono, in prima persona, la comunità Web. Alcuni dati raccolti espongono come il minore sia diffidente dal far entrare una figura educativa in un luogo, ovvero quello virtuale, ove il minore può modificare e sperimentare la propria identità come meglio crede. Gli educatori mostrano la loro difficoltà ad osservare una realtà mediata dallo schermo di uno smartphone, senza riuscire operativamente a comprendere questa nuova modalità comunicativa. Ci si trova dunque confrontati con un compito importante per tutte le figure educative formate e non, ovvero riuscire ad avvicinarsi alla sfera della tecnologia con intelligenza e ottime capacità relazionali. Solo con il tempo si riuscirà a comprendere se gli operatori sociali e i minori riusciranno a condividere la realtà virtuale.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale
Uncontrolled Keywords: tecnologia, giovani, instagram, comunicazione, digitale, identità, virtuale, fotografia
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2296

Actions (login required)

View Item View Item