Doppia diagnosi, autonomia e qualità di vita : le rappresentazioni e il ruolo infermieristico

Tomas, Ivana (2018) Doppia diagnosi, autonomia e qualità di vita : le rappresentazioni e il ruolo infermieristico. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Tomas Ivana.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Introduzione Il tema che si affronta in questo lavoro di tesi è la doppia diagnosi, un fenomeno in crescita nell’ambito della psichiatria e delle dipendenze. In particolare, in questo lavoro si vuole analizzare quali sono le rappresentazioni degli infermieri sulla doppia diagnosi, sulla qualità di vita e sull’autonomia di questi pazienti, ponendo una particolare attenzione sull’influenza che hanno tali rappresentazioni sull’aderenza terapeutica e sulla presa a carico del paziente con doppia diagnosi. Scopo e obiettivi Gli obiettivi di questo lavoro di tesi sono principalmente quattro: conoscere il ruolo infermieristico nell’ambito della doppia diagnosi, capire l’influenza che le rappresentazioni hanno sull’aderenza terapeutica e sulla presa a carico, conoscere le strategie per accrescere l’autonomia e migliorare la qualità di vita nei pazienti con doppia diagnosi, nonché sviluppare la capacità critica nell’approfondire un tema con risvolto etico. Lo scopo di questo lavoro è quello di fornire, attraverso la lettura, elementi di riflessione sull’impotenza all’interno della cura. Metodologia Alla base di questo lavoro vi è una ricerca qualitativa di tipo fenomenologico. Per sviluppare il quadro teorico di questa tesi si è deciso di svolgere una ricerca approfondita in letteratura tramite i libri di testo e la ricerca di articoli scientifici nelle banche dati Cinhal (Ebsco), Cochrane, Pubmed e Ovid. La parte d’indagine qualitativa è stata svolta attraverso interviste semi-strutturate somministrate al personale infermieristico che si occupa di pazienti con doppia diagnosi. Risultati Dall’analisi delle interviste si è potuto osservare come vi è una certa tendenza nel dare una connotazione negativa al termine rappresentazione, nonché si è riscontrata un’inconsapevolezza da parte degli infermieri sull’avere delle raffigurazioni in merito all’utenza. Nel lavoro è emerso che la presa a carico risulta influenzata dalle rappresentazioni infermieristiche così come anche l’aderenza terapeutica, nonostante in merito a questo tema non siano presenti delle evidenze. Conclusioni I risultati ottenuti si possono ritenere coerenti con quanto emerso dalla letteratura. Le strategie per incrementare l’autonomia, migliorare la qualità di vita e rendere il paziente con doppia diagnosi aderente ai trattamenti sono diverse. Alla base di ciascuna si è riscontrato esserci sempre una relazione di fiducia, la quale va instaurata nel tempo alla fine di sviluppare un’alleanza terapeutica che permette di trattare argomenti delicati e di portare il paziente con doppia diagnosi verso l’aderenza terapeutica.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: Doppia diagnosi, qualità di vita, aderenza terapeutica
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2286

Actions (login required)

View Item View Item