Il colloquio di sostegno al progetto

Maag, Giovanni (2018) Il colloquio di sostegno al progetto. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Maag_Giovanni.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (7MB)

Abstract

Il presente lavoro di tesi tratta del colloquio educativo e delle competenze necessarie per renderlo efficace con gli adolescenti. L’idea di questo tema è scaturita durante il modulo del quinto semestre di formazione in Lavoro Sociale presso la Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI) e ha preso forma durante il periodo di pratica professionale all’interno dell’Istituto Torriani per minorenni di Mendrisio. Durante questo periodo di pratica è stato possibile osservare le modalità con cui vengono svolti i colloqui con gli adolescenti ed è stata colta la grande valenza che essi rivestono nel sostenerli. Se fatto con regolarità il colloquio educativo può aiutare il giovane a riprendere la strada verso gli obiettivi co-costruiti, utili per la sua emancipazione sociale. Questo è possibile soltanto se l’educatore è in grado di mettere in atto tutta una serie di competenze e di tecniche che permettono di rendere efficace il colloquio. Questo lavoro di tesi non pretende di offrire una ricetta universale sulla buona conduzione del colloquio educativo, ma unicamente suscitare riflessioni che inducano l’operatore sociale a interrogarsi sul proprio agire professionale. Attraverso una ricerca di tipo qualitativo e mediante interviste semi-strutturate agli educatori che lavorano all’interno dell’Istituto Torriani è stato possibile conoscere i punti cardine che aiutano il professionista a condurre un colloquio in maniera efficace. In questo lavoro di tesi emergono a livello teorico e bibliografico gli elementi più utili che permettono di comprendere cosa sia il colloquio educativo e le tre fasi che lo compongono. In seguito i contenuti emersi dalle interviste vengono inquadrati teoricamente con il supporto degli scritti di Quadrino, professoressa in counselling, di Maida, Nuzzo e Reati, professori alla SUPSI, nonché con il supporto del modello psicoanalitico di Gordon. Questa ricerca ha evidenziato l’efficacia di alcune tecniche e la valenza dello strumento del colloquio educativo, ma anche il costante rischio di incappare in errori che possono renderlo inefficace. La riflessione sulle competenze utilizzate per condurre il colloquio educativo fa da sfondo all'intero lavoro. All'educatore viene richiesta principalmente la capacità di auto-osservarsi costantemente con umiltà, chiedendosi il senso degli interventi educativi per evitare che siano fine a sé stessi.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale
Uncontrolled Keywords: colloquio educativo, teoria della narrativa, riformulazione, adolescenza, relazione educativa, gestione comunicazione
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2263

Actions (login required)

View Item View Item