Le direttive anticipate quale strumento di autodeterminazione: il ruolo le conoscenze e le percezioni degli infermieri : analisi delle differenze tra diversi reparti del Canton Ticino

Beltrami, Rachele (2018) Le direttive anticipate quale strumento di autodeterminazione: il ruolo le conoscenze e le percezioni degli infermieri : analisi delle differenze tra diversi reparti del Canton Ticino. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Beltrami Rachele.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (9MB)

Abstract

Background e motivazione della tematica. Il tema delle direttive anticipate è molto sentito negli ultimi anni, non solo nei contesti ospedalieri ma anche in ambito pubblico. Nonostante questo, è un argomento che si porta dietro molte rappresentazioni, talvolta errate, da parte delle persone. Gli infermieri, quali esperti nella cura, giocano un ruolo molto importante che può fare la differenza. Secondo molti studi, i professionisti della cura, essendo molto a contatto con i pazienti, si trovano in una posizione privilegiata per la discussione di questo tema. La discussione può avvenire tramite la richiesta specifica di informazioni e delucidazioni sul tema del paziente. Quale rappresentante del ruolo di Health Advocacy e quale promotore dei diritti fondamentali del paziente, l’infermiere è tenuto a fornire informazioni riguardo a tale strumento. Spesso però, come dimostrano molti studi, queste conoscenze mancano e di conseguenza anche l’informazione fornita al paziente diventa minima o addirittura assente. A volte invece sono le percezioni dell’infermiere stesso che lo bloccano nel discutere con il paziente dell’argomento. Personalmente sono entrata a conoscenza di questo documento durante la formazione di laurea in Cure Infermieristiche. Da subito mi ha suscitato molto interesse, ma non avendone mai sentito parlare durante gli stage professionali svolti, mi sono domandata quanto questo documento sia rilevante per un infermiere nel Canton Ticino. Struttura del lavoro di tesi. Nella prima parte, viene fornito un quadro teorico sulle direttive anticipate, con i relativi contenuti e il suo utilizzo pratico. Vengono forniti inoltre dettagli riguardanti la legislatura legata al documento e alle considerazioni etiche che ne scaturiscono. Nella seconda parte, attraverso un’analisi della letteratura, ho raccolto diversi dati che mi hanno permesso poi di confrontarli con i risultati raccolti sul nostro territorio, formulando così la mia discussione e le mie conclusioni. Metodologia. Inizialmente è stata svolta una breve revisione della letteratura attraverso banche dati, al fine di strutturare un questionario da somministrare sul territorio ticinese. Successivamente si è fatto ricorso ad un approccio quantitativo attraverso la somministrazione di un questionario completamente anonimo ai reparti di cure palliative, casa anziani e dialisi. Esso è suddiviso in quattro grandi capitoli e composto da un totale di 27 domande. 33 infermieri hanno risposto alla mia indagine, su un totale di 50 a cui è stato somministrato. I dati sono stati raccolti dal 20 febbraio 2018 al 30 marzo 2018. Obiettivi e domanda di ricerca. “Come può un infermiere fornire informazione e chiarire dubbi riguardo alle direttive anticipate al paziente se mancano a lui stesso le conoscenze? In diversi reparti del nostro territorio avremo le stesse conoscenze e le stesse percezioni?” Lo scopo di questa tesi di Bachelor è di valutare quale sia il grado di conoscenze, le percezioni e i comportamenti attuati nei riguardi delle direttive anticipate in tre diversi reparti del Cantone, in modo da valutarne differenze o analogie. Risultati e conclusioni. I risultati ottenuti hanno potuto dimostrare che il grado di conoscenza degli infermieri nei tre reparti sono state simili, con un buon tasso di partecipazione malgrado qualche lacuna in ambito legislativo. Questo è conforme a quanto rilevato in letteratura. In generale tutti i reparti hanno mostrato risultati analoghi, portandomi a disconfermare la mia ipotesi iniziale. Dal sondaggio è inoltre emerso che i partecipanti con pochi anni di esperienza lavorativa hanno maggiori lacune rispetto a coloro che invece hanno più anni di esperienza.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: Direttive anticipate
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2219

Actions (login required)

View Item View Item