Il Morbo di Crohn: convivere con una malattia cronica infiammatoria. Quale influenza sulla qualità di vita? L’importanza di una buona presa a carico infermieristica. Revisione della letteratura

Stanganello, Sabrina (2018) Il Morbo di Crohn: convivere con una malattia cronica infiammatoria. Quale influenza sulla qualità di vita? L’importanza di una buona presa a carico infermieristica. Revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Stanganello Sabrina.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Background Sebbene il morbo di Crohn è tutt’oggi considerata una malattia rara, incontrare pazienti che ne sono affetti non è così difficile. Il numero di casi, infatti, è in aumento da diversi anni. Questa patologia comporta notevoli cambiamenti dello stile di vita della persona e ha un forte impatto a livello psico-fisico. La presa a carico infermieristica trova una forte importanza nell’assistere questi pazienti. Scopo e obiettivi Lo scopo del lavoro è quello di rispondere alle seguenti domande di ricerca: “Come vive il paziente affetto da morbo di Crohn?” e “In che modo viene influenzata la qualità della vita?”, “Esistono delle strategie utili per migliorarla?”. Gli obiettivi principali del mio lavoro di tesi consistono quindi nell’identificare le dimensioni compromesse e possibili strategie efficaci per far fronte alle problematiche scaturite dalla patologia. Metodologia Per l’elaborazione di questo lavoro di tesi è stato deciso di usare come metodologia la revisione sistematica della letteratura. Gli articoli sono stati ricercati nelle seguenti banche dati: Science Direct (Elsevier), Pubmed, Medline, CINHAL (EBSCO), Cochrane. Al termine della ricerca, e di molteplici selezioni, 7 articoli sono risultati eleggibili e perciò considerati per lo svolgimento della revisione. Risultati Dai 7 articoli revisionati è emerso che il morbo di Crohn compromette in modo significativo tutte le dimensioni della qualità di vita (fisica, psicologica, sociale, economica e spirituale). Le problematiche maggiormente riscontrate sono risultate essere le seguenti: alterazione dell’immagine corporea – dell’immagine di sé, fatigue, ansia e preoccupazione, isolamento sociale. Conclusioni I problemi e le limitazioni nelle attività di vita quotidiana causati dal morbo di Crohn possono essere contenuti, grazie a una presa in cura globale del paziente. Oltre alle cure prettamente tecniche, l’insegnamento e l’accompagnamento costante sono di grande importanza. Come professionista della salute l’educazione terapeutica gioca un ruolo fondamentale perché grazie ad essa il paziente ritrova, se non tutta, almeno in parte la propria autonomia e autodeterminazione, favorendo così il miglioramento delle sfere bio-psico-sociali.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: Morbo di Crohn, qualità di vita, strategie di coping
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1989

Actions (login required)

View Item View Item