Il processo di appropriazione della malattia cronica presso la Lega polmonare

Donno, Francesca (2017) Il processo di appropriazione della malattia cronica presso la Lega polmonare. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Donno_Francesca.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (7MB)

Abstract

Il tema approfondito nella presente tesi ha come fondamento la mia esperienza professionale presso la Lega polmonare Ticinese. Il lavoro rappresenta un’analisi qualitativa che approfondisce l’agire dei professionisti che all’interno della Lega polmonare operano a diretto contatto con persone che hanno sviluppato una patologia polmonare cronica. Nello specifico la tesi analizza, all’interno del processo di appropriazione della malattia cronica, le modalità di azione dei professionisti di due specifiche Leghe polmonari regionali, una dotata di servizio infermieristico e di servizio sociale e l’altra unicamente. La patologia cronica presenta tutta una serie di caratteristiche che non sono presenti nella patologia acuta in quanto tocca la persona a lungo termine nella sua quotidianità, e solo lei sa cosa vuol dire vivere con essa con tutte le difficoltà e i limiti che implica. Le dimensioni del processo di appropriazione della malattia cronica considerate e approfondite lungo la tesi concernono, nello specifico, l’azione dei professionisti nei seguenti ambiti di vita della persona: la sua vita quotidiana, le relazioni sociali che intrattiene, le sue modalità di gestione dello stress e l’immagine che lei ha di se stessa. Sul piano metodologico, il lavoro è suddiviso in quattro capitoli, che corrispondono alle quattro principali dimensioni, all’interno dei quali le informazioni raccolte nelle interviste semi-strutturate sono sintetizzate e analizzate rapportandole al contesto nazionale e internazionale. Questo lavoro mira a portare degli elementi che possono essere utili come strumento di analisi dell’agire delle due Leghe polmonari ma anche di quello della Lega polmonare Svizzera (LPS), grazie al riferimento ai principali attuali programmi nell’ambito della salute a livello svizzero e internazionale. Nonostante il lavoro si situi in un contesto molto specifico, l’analisi può inoltre rivelarsi utile per i professionisti, tra cui gli assistenti sociali, che lavorano al di fuori dal contesto della LPS, fornendo degli spunti di riflessione sulle modalità di presa in carico di altre patologie croniche a lungo termine. L’analisi del principale argomento e delle dimensioni che lo caratterizzano mi ha portata a sviluppare delle riflessioni inerenti i difficili ed eterogenei vissuti legati alle malattie croniche. In particolare, tali considerazioni concernono: le funzioni degli operatori all’interno di un’organizzazione che si occupa di malattie croniche, il ruolo dell’interdiscilpinarità, alcune particolarità che possono favorire la relazione tra gli operatori e le persone prese in carico, e infine il ruolo e i particolari bisogni dei familiari curanti. Questo lavoro rappresenta un invito, per i professionisti, a continuare sempre a riflettere sia sugli aspetti relazionali nel rapporto con l’utenza sia sull’interdisciplinarietà e sull'assetto organizzativo-gestionale dei servizi.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Assistente sociale - Luogo di stage: Lega polmonare ticinese
Uncontrolled Keywords: malattie non trasmissibili, malattie croniche, appropriazione della malattia cronica, qualità di vita, benessere, cambiamento, vita quotidiana, lavoro, disoccupazione, relazioni, integrazione sociale, esclusione, stress, immagine di sé, morte, prevenzione e promozione della salute, assistenti sociali, infermieri
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1874

Actions (login required)

View Item View Item