Educazione terapeutica: interventi infermieristici efficaci, atti a modificare uno stile di vita non salutare nel paziente infartuato

Cefis, Mara (2017) Educazione terapeutica: interventi infermieristici efficaci, atti a modificare uno stile di vita non salutare nel paziente infartuato. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Cefis Mara.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Background Nei paesi occidentali, le malattie cardiovascolari risultano essere una delle prima cause di mortalità e morbilità, nonostante i continui progressi della medicina. L’Infarto Miocardico Acuto (IMA), è da considerarsi una malattia cardiovascolare destabilizzante sia sul piano fisico che su quello psicologico. La stessa, può ridurre la qualità di vita del soggetto, rallentandone di conseguenza la riabilitazione cardiovascolare. Questo importante programma riabilitativo di prevenzione secondaria, è da considerarsi utile ad ottenere un recupero globale del paziente in funzione ad un ottimale ritorno ad una vita soddisfacente. L’infermiere, all’interno del programma riabilitativo, agisce principalmente da insegnante e promotore della salute, essendo in grado di erogare interventi educativi utili ad aiutare i soggetti infartuati, ad evitare fattori di rischio cardiovascolari e a modificare il proprio stile di vita non salutare. Obiettivo L’obiettivo principale del corrente Lavoro di Tesi, è quello di identificare all’interno della letteratura scientifica, quali siano gli interventi infermieristici che risultano efficaci a stabilire nel paziente infartuato la capacità di aderenza al trattamento e la modifica di uno stile di vita non salutare. Metodologia La metodologia utilizzata è una revisione di letteratura scientifica. Le principali banche dati consultate sono PubMed e Science Direct (Elsevier). La domanda di ricerca del Lavoro di Tesi è “Quali interventi infermieristici di educazione terapeutica coordinati da infermieri, risultano efficaci a stabilire nel paziente infartuato la capacità di aderenza al trattamento e la modifica di uno stile di vita non salutare?” La stringa di ricerca maggiormente utilizzata è “ myocardial infarction AND lifestyle AND nurse education”. I criteri di inclusione per gli articoli trovati sono stati: anno di pubblicazione tra 2005 e 2017, articoli comprendenti interventi educativi erogati da infermieri, studi comprendenti entrambi i sessi, abstract consultabile e area geografica internazionale. Risultati I risultati di sette articoli consultati ed approfonditi, hanno comprovato l’efficacia di alcuni interventi educativi coordinati dalla figura infermieristica, al punto tale che i soggetti attenti nel modificare il loro stile di vita e le loro abitudini, hanno ridotto i fattori di rischio cardiovascolari e la mortalità. L’infermiere tramite riunioni, colloqui, accesso a siti web, incontri ambulatoriali, telefonate a domicilio e consulenza individuale (counselling), eroga interventi educativi e si impegna a fornire ai soggetti il suo sapere rispetto a come comportarsi a riguardo di abitudini inappropriate, incoraggiando e motivando i pazienti ad essere attivi nella propria cura. Conclusioni L’infermiere ha la possibilità di fornire molteplici interventi educativi per la promozione della salute nei pazienti che hanno subito un IMA. Questi professionisti, si ipotizza possano facilmente implementare programmi di educazione rispetto alla riduzione del rischio e al miglioramento del decorso post-infarto nel soggetto cardiopatico

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: infarto miocardio, stile di vita, educazione terapeutica
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1808

Actions (login required)

View Item View Item