Indagine sui fattori di rischio di burnout per gli infermieri di Pronto Soccorso : revisione della letteratura

Pozzi, Melanie (2017) Indagine sui fattori di rischio di burnout per gli infermieri di Pronto Soccorso : revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Pozzi Melanie.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Background I cambiamenti nel mondo del lavoro infermieristico espongono sempre di più i curanti ai fattori di rischio per lo sviluppo della sindrome del burnout. Infatti, questo fenomeno molto attuale si verifica con sempre maggiore frequenza ed è destinato ad aumentare se non vengono messi in atto provvedimenti mirati e repentini per prevenirlo e arginarne i danni. In realtà, tutte le professioni d’aiuto sono particolarmente esposte al rischio di burnout, ma ancora di più lo è quella di infermiere di Pronto Soccorso, a causa delle caratteristiche lavorative di questo particolare reparto. Scopo e obiettivi L’obiettivo di questo lavoro è rispondere alla domanda di ricerca, ovvero: “Quali sono i fattori di rischio di burnout per gli infermieri di Pronto Soccorso?”. Verranno quindi evidenziate le caratteristiche di questo reparto che possono predisporre maggiormente allo stress lavoro-correlato e al burnout. Inoltre, saranno identificate le strategie di prevenzione e di gestione di questa sindrome e come e da chi possano essere attuate. Metodologia La metodologia utilizzata è la revisione della letteratura. Gli articoli sono stati reperiti nelle banche dati PubMed, Cochrane, EBSCO, Wiley / Blackwell, Science Direct (Elsevier) e Nebis. Alla fine del processo di selezione tramite i criteri di inclusione sono stati ritenuti eleggibili 16 testi, di cui due studi di coorte e 14 studi quantitativi. Risultati Gli stressor evidenziati dagli studi di coorte sono potenziali fattori di rischio di burnout per gli infermieri di Pronto Soccorso e possono essere suddivisi in acuti e cronici. Tra i primi sono particolarmente rilevanti gli eventi traumatici, ai quali gli infermieri delle emergenze sono quotidianamente esposti. Tra gli stressor cronici, invece, rientrano le caratteristiche del lavoro e dell’organizzazione. Entrambe le tipologie di elementi stressogeni possono avere conseguenze negative sulla salute psicofisica del curante che presta le cure, ma anche sul paziente che le riceve e, infine, sull’intera struttura sanitaria. Conclusioni Il burnout è una problematica molto diffusa tra gli infermieri di Pronto Soccorso e ha conseguenze negative sul personale che offre le cure, sui pazienti che le ricevono e sull’intera struttura sanitaria. I fattori di rischio possono essere classificati in elementi stressogeni acuti e cronici. La consapevolezza del fenomeno del burnout e la conoscenza delle diverse strategie di prevenzione e di gestione sono fondamentali per arginare gli effetti negativi della sindrome. È importante, quindi, che questi elementi siano assimilati sia da chi si occupa del management delle strutture sanitarie sia da chi vi lavora, affinché la prevenzione avvenga a tutti i livelli e da parte di tutto il personale.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: Burnout, stress, pronto soccorso, cure d'urgenza
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1790

Actions (login required)

View Item View Item