“Ad astra per aspera” : attraverso le asperità sino alle stelle : resilienza e donne migranti ammesse a titolo provvisorio

Agustoni, Nicole (2017) “Ad astra per aspera” : attraverso le asperità sino alle stelle : resilienza e donne migranti ammesse a titolo provvisorio. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Agustoni_Nicole.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Il fenomeno della migrazione ha origine sin dalla presenza dell’essere umano sulla terra. Attualmente, a contrario della percezione comune, i flussi migratori mondiali si riversano in minima parte nel nostro paese. Le ragioni che spingono un individuo ad abbandonare la propria abitazione sono svariate, in questo lavoro di tesi ci si concentra sulle donne che sono fuggite dalla propria patria a causa di guerre, conflitti e persecuzioni personali. All’interno della ricerca si intende apportare una riflessione riguardo le politiche europee in materia di asilo e più precisamente, in che modo l’atteggiamento degli Stati membri dell’Unione Europea tende ad esternalizzare il controllo dei flussi migratori e ostacolare l’arrivo sul territorio delle persone in fuga. L’intento è quello di soffermarsi sulla politica migratoria in Svizzera per esplicitare quello che é stato ritenuto un grande limite ed un impedimento per l’integrazione. La problematica rilevata riguarda lo statuto di ammissione provvisoria ordinaria che impedisce ed ostacola l’esercizio di alcune libertà fondamentali, quali quella di movimento e quella di esercitare un’attività lucrativa e costringe le persone a vivere in una situazione di precarietà duratura. Il concetto di precarietà giuridica, ideato da Claudio Bolzman e approfondito in questo lavoro, rappresenta pienamente la condizione di queste persone. A partire dalle difficoltà rilevate, l’intento è quello di comprendere in che modo gli individui affrontano questa situazione e di far emergere le eventuali strategie personali e collettive di resilienza che permettono di superare le avversità e realizzare un processo di cambiamento. Per perseguire questo obiettivo, è stato ritenuto importante concentrarsi sul percorso pre-migratorio, migratorio e post-migratorio in quanto si considera fondamentale tenere conto delle esperienze della persona. Per questo motivo le interviste realizzate alle cinque donne ammesse a titolo provvisorio affrontano la tematica delle difficoltà e delle risorse all'interno dei tre momenti. L’approfondimento sulla resilienza da cui derivano i concetti fattori di rischio e fattori di protezione permette di far emergere da una parte gli aspetti di vulnerabilità e di rischio e dall'altra le risorse utilizzate per farvi fronte. Ciò, dal punto di vista professionale dell’operatore sociale permette di individuare delle possibilità di intervento, degli atteggiamenti e delle competenze che permettono di promuovere la resilienza e perciò un processo di cambiamento nell'ottica della finalità del benessere personale e collettivo.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale - Luogo di stage: Fondazione Provvida Madre
Uncontrolled Keywords: resilienza, rischio, protezione, vulnerabilità, ammissione provvisoria, migrazione, donne, asilo, precarietà, integrazione
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1785

Actions (login required)

View Item View Item