Lo sviluppo delle abilità sociali nel bambino con disturbo dello spettro autistico dai 2-9 anni d’età : indagine sullo stato dell’Arte nella Svizzera italiana

Brazzola, Simona and Mantagani, Gilda (2017) Lo sviluppo delle abilità sociali nel bambino con disturbo dello spettro autistico dai 2-9 anni d’età : indagine sullo stato dell’Arte nella Svizzera italiana. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Brazzola e Mantegani.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (2MB)

Abstract

Background Globalmente le diagnosi del disturbo dello spettro autistico (ASD) sono in costante aumento, i bambini con questa diagnosi stanno diventando una delle popolazioni in età evolutiva più frequentemente seguita dagli ergoterapisti. Dalla letteratura scientifica si evince che le persone con ASD hanno difficoltà nelle abilità sociali, incontrano delle barriere nella partecipazione in attività e contesti sociali, di gioco e di tempo libero. Il focus dei servizi d’ergoterapia è centrato sullo sviluppo delle abilità sociali e sull’incremento della partecipazione nelle diverse attività quotidiane e contesti. Obiettivi L’obiettivo di questa indagine è quello di conoscere e analizzare lo stato dell’Arte della Svizzera italiana rispetto alla presa a carico ergoterapica per lo sviluppo delle abilità sociali nei bambini con ASD dai 2-9 anni d’età. Approfondendo quanto emerge dalla letteratura scientifica inerente agli approcci e metodi utilizzati per lo sviluppo di queste abilità. Metodologia Sulla base delle fondamenta teoriche ritrovate è stato creato un questionario online, che è stato inviato tramite e-mail agli ergoterapisti attivi in età evolutiva grazie ai contatti presi telefonicamente a partire dalla lista dei centri dell’Associazione Svizzera d’Ergoterapia, sezione ticinese. Le e-mail spedite sono state 49, con un totale di rispondenti di 32. Risultati È emerso che la maggioranza dei partecipanti ha già formulato almeno un out-come sullo sviluppo delle abilità sociali. Il metodo Sviluppo Abilità Sociali, l’approccio d’Integrazione Sensoriale e l’approccio di gruppo sono i maggiormente utilizzati. Inoltre in generale nel trattamento, l’approccio più utilizzato è l’approccio d’Integrazione Sensoriale. Le modalità maggiormente usate per l’impiego degli approcci/metodi sono: l’integrazione di approcci Top-Down e Bottom-Up, l’applicazione standard o apportando modifiche personali, la scelta in base alle caratteristiche del bambino, il setting prevalentemente emerso è sul posto di lavoro e con la collaborazione dei famigliari. Conclusione È possibile affermare che, per quanto riguarda la problematica analizzata, il contesto specifico rispecchia in linea generale quanto emerso dalla letteratura scientifica mondiale inerente agli approcci e metodi utilizzati per lo sviluppo delle abilità sociali e alle loro modalità d’impiego nella presa a carico ergoterapica. Questo riscontro avvalora l’attuale stato dell’Arte della Svizzera Italiana, in quanto conferma l’utilizzo delle buone pratiche raccomandate dalla letteratura analizzata.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: Autismo, spettro autistico (ASD), abilità sociali, bambini
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Ergoterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1764

Actions (login required)

View Item View Item