Probabilità vuol dire forse

Rigato, Alessandra (2012) Probabilità vuol dire forse. Master thesis, Scuola universitaria professionale della svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
RIGATO_Alessandra_2012.pdf
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (2MB)

Abstract

Il presente lavoro è un'analisi qualitativa delle conoscenze implicite degli allievi di prima media in merito al pensiero probabilistico: questo consiste nelle modalità di pensiero che permettono di analizzare situazioni di incertezza ed estende il pensiero deterministico che si basa sulla logica del vero o falso. L'analisi testuale rileva come gli allievi possiedano una buona conoscenza di alcuni aspetti quantitativi come frazioni e percentuali. Questi aspetti possono essere integrati in un approccio didattico che dia maggiore valenza semantica all'utilizzo appropriato di espressioni del tipo “sicuro al 100%” e “uno su cento” in contesti di vita quotidiana. È necessario lavorare per costruire il significato di alcuni aspetti probabilistici partendo dalle locuzioni utilizzate più frequentemente e consolidando sia le competenze operative di calcolo frazionario, sia la concettualizzazione degli aspetti di proporzionalità diretta. Per contro buona parte degli allievi non è a proprio agio in presenza di situazioni di incertezza. Molte delle affermazioni di certezza sono valutazioni di un alto grado di probabilità e l'incertezza viene spesso percepita come insicurezza nei calcoli o indecisione tra i due stati “vero o falso”. L'approfondimento di un discorso probabilistico risulta imprescindibile da un parallelo confronto con le modalità del pensiero deterministico.

Item Type: Thesis (Master)
Supervisors: Impedovo, Michele
Subjects: Formazione - Apprendimento
Divisions: Dipartimento formazione e apprendimento > Scuola media (secondario 1)
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/971

Actions (login required)

View Item View Item