Il piacere di leggere si può costruire? Percorso di promozione della lettura nel rispetto dei diritti del lettore

Sibilio, Giulia Elsa (2013) Il piacere di leggere si può costruire? Percorso di promozione della lettura nel rispetto dei diritti del lettore. Master thesis, Scuola universitaria professionale della svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
SIBILIO_Giulia_2013.pdf
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (457kB)

Abstract

Non è possibile insegnare “il piacere” per la lettura; è tuttavia possibile motivare i ragazzi alla lettura. I didatti della lettura insistono notevolmente sui principi di libertà del lettore, pensiamo in particolare al decalogo dei diritti del lettore contenuto in Comme un roman di Daniel Pennac (1992). Spesso, però, i diritti del lettore non sono rispettati nella scuola, dove i ragazzi vengono obbligati a leggere e a produrre delle schede di lettura nelle quali, dopo aver letto il libro, devono scrivere riassunti, presentare personaggi, redigere commenti; esercizio interessante ma che rende pesante, per alcuni allievi, la lettura. Questo contributo presenta un quasi esperimento realizzato con la 4E della Scuola Media 1 di Bellinzona durante l’anno scolastico 2012-13. È stato possibile progettare un itinerario didattico che promuovesse la lettura attraverso un approccio fondato sull’oralità e sugli aspetti ludici. Il confronto con la classe di controllo ha permesso di comprendere che un approccio di questo tipo non fa aumentare il numero di libri letti, ma modifica l’opinione che i ragazzi hanno della lettura. Relatore: Nicodemo Cannavò. Materia: diritto e italiano

Item Type: Thesis (Master)
Supervisors: Cannavò, Nicodemo
Subjects: Formazione - Apprendimento
Divisions: Dipartimento formazione e apprendimento > Scuola media (secondario 1)
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/896

Actions (login required)

View Item View Item