Il concetto di funzione in ambiente embodiment

Pezzi, Daniele (2013) Il concetto di funzione in ambiente embodiment. Master thesis, Scuola universitaria professionale della svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
PEZZI_Daniele_2013.pdf
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Questa ricerca ha messo in evidenza le difficoltà riscontrate in allievi di quarta media corso attitudinale ad applicare le conoscenze apprese sul concetto di funzione alla risoluzione di un “classico” problema sul moto, dopo che tale concetto era stato introdotto nel linguaggio insiemistico e dopo aver verificato il raggiungimento dei principali obiettivi riguardanti tale argomento. Si è inoltre dimostrato che l’uso di un sensore di movimento, attraverso esperienze concrete in ambiente embodiment, permette il superamento di alcune difficoltà rilevate. In particolare, tale artefatto ha favorito in alcuni allievi un approccio al problema in termini funzionali, permettendo di trattare le grandezze spazio e tempo come variabili, anziché come incognite. Ha inoltre permesso agli allievi di arricchire di significato, in modo intuitivo, la lettura di un grafico in cui sono rappresentate delle funzioni lineari affini. Tuttavia solo l’esperienza embodied non è sufficiente per permettere agli allievi di transitare al registro algebrico, che rappresenta lo stadio strutturale dello sviluppo del concetto (Sfard, 1991), il più astratto, dove viene pensato come un oggetto in sé stesso e in cui risiedono le sue potenzialità. Occorre quindi integrare l’uso del sensore all’interno di un percorso in cui vi sia un continuo passaggio tra registro grafico e registro algebrico. Relatrice: Silvia Sbaragli. Materia: matematica

Item Type: Thesis (Master)
Supervisors: Sbaragli, Silvia
Subjects: Formazione - Apprendimento
Divisions: Dipartimento formazione e apprendimento > Scuola media (secondario 1)
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/881

Actions (login required)

View Item View Item