Noi riusciamo a capirci: il ruolo della comunicazione non verbale fra bambini parlanti idiomi diversi

Stocco, Jessica (2011) Noi riusciamo a capirci: il ruolo della comunicazione non verbale fra bambini parlanti idiomi diversi. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
LAVORO DI DIPLOMA.pdf
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (480kB)

Abstract

Questo progetto di ricerca ha lo scopo di indagare il ruolo che può assumere la comunicazione non verbale nel processo di comunicazione fra due o più bambini parlanti idiomi diversi. Nello specifico mi sono occupata, tramite una prima intervista e tre osservazioni successive, di verificare in che modo compaiono e che funzione assumono nell’atto comunicativo alcune componenti della comunicazione non verbale: l’espressività, il sorriso, lo sguardo, la gestualità e la prossemica. Principalmente sono state coinvolte tre bambine provenienti dallo Sri Lanka e, solo nella fase finale, sono stati coinvolti in modo attivo anche tre bambini autoctoni. Dai dati raccolti si può notare che il linguaggio non verbale è sempre presente, sia nel momento in cui la lingua è condivisa sia quando questa non lo è. Nei due casi si manifesta però in modi diversi: nel primo caso è meno presente e più involontario, nel secondo caso invece è più presente e più volontario. Espressività, sorriso, sguardo, gestualità e prossemica compaiono in modi differenti ed assumono differenti funzioni nello stesso processo: esemplificazione, accompagnamento, condivisione, regolazione, mantenimento della relazione. Relatore: Fabio Leoni

Item Type: Thesis (Bachelor)
Supervisors: Leoni, Fabio
Subjects: Formazione - Apprendimento
Divisions: Dipartimento formazione e apprendimento > Scuola dell'infanzia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/749

Actions (login required)

View Item View Item