Le terapie familiari come trattamento dei disturbi dell'affettività : qual è la loro efficacia? Una revisione della letteratura

Nicoli, Kyra (2016) Le terapie familiari come trattamento dei disturbi dell'affettività : qual è la loro efficacia? Una revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Kyra Nicoli Tesi.pdf - Accepted Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Background I disturbi dell’umore sono tra le malattie più comuni al mondo, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che circa 350 milioni di persone ne soffrano. Si prevede che entro il 2020 la depressione sarà la prima causa di disabilità al mondo. L’approccio terapeutico per queste patologie prevede una componente farmacologica ed una di psicoterapia individuale, esse possono essere utilizzate contemporaneamente oppure si può decidere di intraprendere solo uno dei percorsi. Oltre a queste cure sempre più spesso vengono proposti terapie mirate alla famiglia, sotto forma di terapia familiare e di coppia oppure di psicoeducazione alla famiglia. Obbiettivi I principali obbiettivi di questo lavoro di tesi sono: -acquisire e implementare le conoscenze riguardo ai disturbi dell’umore e gli interventi familiari; -ricercare e comprendere l’efficacia degli interventi mirati al nucleo familiare combinati con un trattamento standard nella cura di persone con diagnosi di depressione maggiore o disturbo bipolare; - approfondire le funzioni della figura dell’infermiere nella presa a carico dei pazienti psichiatrici, in particolare quelli con disturbi dell’affettività, e valutarne un eventuale apporto nella terapia familiare. Metodologia È stata condotta una revisione per rispondere alla seguente domanda di ricerca “Le terapie mirate alla famiglia, eseguite in combinazione con i trattamenti usuali, risultano maggiormente efficaci rispetto ad altri trattamenti o alla sola terapia standard nella presa a carico di pazienti con disturbo bipolare o depressivo maggiore?”. Prima di eseguire la revisione vi è stata una fase di approfondimento del background tramite libri di testo, articoli scientifici e siti specializzati. Le banche dati utilizzate per la ricerca degli articoli scientifici sono state: PubMed”, “Science Direct (Elsevier)”, “Wiley” e “Cochrane Library”. Gli studi conformi ai criteri di inclusione ed esclusione presentati nella sezione della metodologia e quindi presi in esame sono sette. Risultati Gli studi sembrano suggerire l’efficacia degli interventi familiari sulla remissione e il tempo di remissione della patologia, sul numero di episodi/recidive/ricadute e gli intervalli di tempo fra essi, sul miglioramento delle dinamiche familiari e sull’aderenza alla terapia farmacologica. Per quanto riguarda la riduzione dei sintomi dalle ricerche analizzate non emerge una chiara efficacia. Conclusioni Da questa revisione è possibile affermare l’utilità delle terapie mirate alla famiglia in associazione ad una terapia farmacologica e una eventuale psicoterapia individuale per il trattamento di pazienti con un disturbo depressivo maggiore o bipolare. Bisogna tenere conto però della varietà di interventi familiari proposti. Per questo motivo sarebbe interessante che venissero eseguiti ulteriori studi in quest'ambito. Parole chiave Mood Disorder, Major Depression, Bipolar Disorder, Family Therapy, Family Focused Treatment, Couple Therapy, Nurse

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: Mood Disorder, Major Depression, Bipolar Disorder, Family Therapy, Family Focused Treatment, Couple Therapy, Nurse
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/555

Actions (login required)

View Item View Item