I servizi accessori alla prestazione ospedaliera (ambulatoriale) : analisi della situazione attuale, valutazione dei trend e proposta d’orientamento strategico per gli ospedali pubblici in Ticino

Zanetti, Dila (2014) I servizi accessori alla prestazione ospedaliera (ambulatoriale) : analisi della situazione attuale, valutazione dei trend e proposta d’orientamento strategico per gli ospedali pubblici in Ticino. Master thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
DilaZanetti_Tesi_Master_TESI CONFIDENZIALE.pdf - Accepted Version
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB) | Request a copy

Abstract

[TESI CONFIDENZIALE] Dal 2014 una delle maggiori casse malati elvetiche offrirà un’assicurazione complementare che garantirà maggiori prestazioni nel settore ambulatoriale. Questo nuovo prodotto è particolarmente innovativo poiché gli elementi in esso contenuto erano finora assicurati e sviluppati maggiormente per l’ambito stazionario. Per risposta all’evoluzione del settore, le strutture sanitarie, soprattutto pubbliche, si trovano confrontate con molteplici criticità. Se da un lato è imperativo perseguire collaborazioni con i partner assicurativi, dall’altro è necessario prestare la giusta attenzione ai pazienti, sempre più capaci di veicolare i loro bisogni e loro scelte. Attraverso due indagini, una quantitativa su un campione rappresentativo della popolazione ticinese e l’altra qualitativa attraverso alcuni opinion-leader del settore sanitario, si sono indagati la situazione attuale delle assicurazioni (e prestazioni) complementari ambulatoriali, i trend che ci si dovranno attendere e le effettive potenzialità di questo tipo di prodotti. Inoltre, la ricerca è stata corredata da un'ulteriore valutazione: questo tipo di prestazioni (sia dal lato assicurativo che sanitario) sono sintomi della “medicina a due velocità”? Dalla ricerca è emerso che questo tipo di polizze assicurative avrà presumibilmente un successo contenuto e, in generale, in futuro bisognerà attendersi un aumento di coloro che sottoscriveranno solo l’assicurazione sanitaria di base. D’altro canto una buona fetta degli intervistati ha manifestato il bisogno che alcuni servizi accessori siano introdotti o migliorati, sfida che il sistema sanitario dovrà saper raccogliere. Né i cittadini ticinesi né gli opinion-leader sembrano essere troppo preoccupati dalla medicina due velocità: allo stato attuale ritengono che il settore sanitario abbia corretto più di altri le distorsioni che la società nella quale viviamo sta sviluppando. Nelle fasi conclusive si è strutturata una proposta d’orientamento strategico volta a suggerire agli ospedali pubblici, in particolare ticinesi, di integrare, nella loro offerta, alcune prestazioni complementari a quella centrale. Quest’offerta, che dovrà essere limitata e riproducibile (è infatti lecito attendersi che altri player seguiranno l’innovatore) dovrà essere coerente con alcuni elementi etico-morali e dovrà rivestire un ruolo significativamente secondario rispetto al mandato principale loro attribuitogli: la tutela della salute della popolazione, senza alcuna discriminazione.

Item Type: Thesis (Master)
Supervisors: Willi-Piezzi, Daniela
Additional Information: Indirizzo di approfondimento: Innovation Management
Uncontrolled Keywords: ospedale, sanità, assicurazioni, medicina, strategia, salute
Subjects: Economia
Management
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Economia e Diritto
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/504

Actions (login required)

View Item View Item