Indagine su quali siano gli interventi ergoterapici maggiormente efficaci per favorire la generalizzazione degli apprendimenti dalle sedute di trattamento alle attività quotidiane

Staedler, Sara (2015) Indagine su quali siano gli interventi ergoterapici maggiormente efficaci per favorire la generalizzazione degli apprendimenti dalle sedute di trattamento alle attività quotidiane. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Sara Staedler_Indagine su quali siano gli interventi ergoterapici.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (405kB)

Abstract

Background La problematica a livello della generalizzazione degli apprendimenti dalle sedute di terapia alle attività quotidiane è una questione attuale che è riscontrata in diversi ambiti riabilitativi e nei testi di svariati autori. Questo aspetto influenza in modo importante la riuscita del programma riabilitativo che si va a proporre al paziente, e ogni terapista, che lavora sul reinserimento della persona all’interno della vita quotidiana, dovrebbe considerarlo all’interno della sua pratica quotidiana. Per favorire questo processo di trasferimento s’identificano diverse strategie che mostrano un buon risultato, come anche alcuni metodi che possono essere favoriti da parte dei terapisti che lavorano in ottica di una ripresa delle capacità nella vita quotidiana. Scopo Lo scopo di questo lavoro è di indagare sugli aspetti che favoriscono la generalizzazione e identificare di conseguenza i metodi che sembrano essere maggiormente efficaci nel raggiungimento di questo importante processo. Metodo di lavoro Per sviluppare la parte introduttiva, la tesi si avvale di una prima ricerca nella letteratura già esistente in modo da costruire una panoramica sul tema che possa approfondire i concetti trattati. Il suo contenuto è approfondito tramite una ricerca di articoli specifici che riportano elementi d’interesse per lo scopo del lavoro. Per reperire la documentazione è stata considerata una serie di banche dati quali PubMed; Informa Healthcare, Researchgate, OTseeker, Medline, Elsevier , ScienceDirect e Cochrane Library. Risultati Ciò che è emerso dalla ricerca è che, innanzitutto, la questione della generalizzazione si riscontra in diverse testimonianze di svariati autori. Tra le tecniche che vengono riportate come funzionali alla generalizzazione si riscontrano quelle metacognitive (tra le quali l’immaginazione mentale, l’autocontrollo e il monitoraggio, l’autoregolazione e l’autoconsapevolezza); infatti si riscontrano risultati positivi per il metodo ergoterapico CO-OP (che si basa su aspetti metacognitivi). Oltre a ciò, diversi autori riportano l’importanza di intervenire tramite un approccio ecologico (quindi con attività e in contesti dove il paziente riscontra effettivamente le difficoltà). Infine risulta maggiormente funzionale l’approccio sostitutivo rispetto quello restitutivo. Conclusioni L’aspetto della generalizzazione si riscontra in diverse situazioni e può essere favorito soprattutto tramite metodi che utilizzano tecniche metacognitive e che si basano su di un approccio ecologico per la persona. Parole chiave Generalization, transfer, stroke, occupational therapy, outcomes, rehabilitation, treatments e approach, apraxia, indipendence, activity of daily living e ADL, relearning, brain injury, brain damage e systematic review.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: Generalization, transfer, stroke, occupational therapy, outcomes, rehabilitation, treatments e approach, apraxia, indipendence, activity of daily living e ADL, relearning, brain injury, brain damage e systematic review
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Ergoterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/354

Actions (login required)

View Item View Item