La black list delle persone sospese dalle prestazioni LAMal : i loro racconti portati all’attenzione del servizio sociale ospedaliero

Lorenzetti, Clarissa (2015) La black list delle persone sospese dalle prestazioni LAMal : i loro racconti portati all’attenzione del servizio sociale ospedaliero. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Lorenzetti C..pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (3MB)

Abstract

L’interesse per questo tema è scaturito durante la pratica professionale svolta al servizio sociale dell’ospedale regionale di Lugano. L’incontro con le persone che si sono rivolte alla struttura ospedaliera per beneficiare di cure, ma che nel contempo si ritrovavano sprovviste della copertura della cassa malati, ha attirato la mia attenzione. Questi soggetti, infatti, dovevano assumersi l’intero ammontare dei costi medici, tranne che per i casi definiti d’urgenza medica, perché inscritti nella Black List. Tale fenomeno è già stato affrontato a livello legislativo nel 2012 attraverso una riformulazione dell’articolo 64a LAMal, approvata con l’intento di diminuire il numero di persone sospese dalle prestazioni. Sebbene questo obbiettivo sia stato in parte raggiunto, questa condizione colpisce ancora diversi individui; lo dimostrano le 1'410 persone che nel 2014 si trovavano nella Black List. Lo scopo di questo lavoro di tesi è capire i motivi per cui questa situazione persiste, attraverso i racconti di coloro che hanno vissuto tutto questo sulla propria pelle. Si tratta, inoltre, di comprendere quali aspetti consentono o impediscono una funzionale concretizzazione dell’articolo legislativo. Per raggiungere tali fini sono state svolte sedici interviste, sfruttando il momento di normale consulenza sociale offerto dal servizio ospedaliero, a coloro che si trovavano nella lista nera. Oltre a ciò sono state svolte altre tre interviste, somministrate a due comuni e una cassa malati, per raccogliere l’opinione di tutti gli attori coinvolti in questa procedura. Nella elaborazione dei risultati, per prima cosa, sono state affrontate e raggruppate in quattro categorie le cause economiche che hanno portato al mancato pagamento della cassa malati: il mutamento della situazione famigliare, il peggioramento dello stato di salute, l’instabilità lavorativa e il mancato rinnovo del sussidio della cassa malati. Successivamente sono stati approfonditi i motivi per cui le persone non si sono presentate in comune, su invito di quest’ultimo, per chiarire la propria condizione. Sono state identificate cinque categorie che riassumono le difficoltà incontrare, che ostacolano e portato l’individuo a non presentarsi all’incontro con le autorità comunali. In fine, nella parte conclusiva del lavoro, sono state sviluppate delle riflessioni personali sulle modifiche che potrebbero venire apportate per migliorare ed evitare il manifestarsi di questo fenomeno.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Assistente sociale - Luogo di stage: Ospedale Civico
Uncontrolled Keywords: cassa malati, insolvenza
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/306

Actions (login required)

View Item View Item