Co-costruire un progetto educativo con l’adolescente e la rete di riferimento : importanza, vantaggi e criticità

Fumasoli, Melissa (2015) Co-costruire un progetto educativo con l’adolescente e la rete di riferimento : importanza, vantaggi e criticità. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Fumasoli M..pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (4MB)

Abstract

La seguente tesi indaga come dei concetti teorici quali ‘’co-costruzione’’ e ‘’partecipazione attiva’’ vengono applicati nella pratica, nello specifico di questo lavoro, come vengono applicati nella quotidianità e nella progettualità dell’Istituto per minorenni Paolo Torriani. La domanda di tesi è infatti: “In che modo l’équipe educativa, all'interno di un istituto per adolescenti (in particolare l’Istituto Torriani), elabora la co-costruzione di un progetto educativo – programma operativo, volto a raggiungere una maggiore autonomia dell’adolescente”. A partire da questo interrogativo generale di partenza, sono state individuate delle domande più specifiche, vale a dire: come viene co-costruito il progetto educativo-programma operativo all’interno dell’Istituto Torriani? Quali sono le persone implicate, che ruolo hanno e come interagiscono tra loro? Come si procede alla verifica dell’andamento/sviluppo di questo progetto educativo-programma operativo? In che misura l’adolescente viene reso attivo e partecipe della co-costruzione di questo progetto? Quali sono i vantaggi di co-costruire un progetto educativo-programma operativo? Quali possono essere invece le difficoltà che sorgono durante il percorso di co-costruzione e come potrebbero essere superate? Principalmente la raccolta dati è avvenuta tramite un questionario, appositamente costruito e sottoposto all’intera équipe educativa. Le risposte fornite dagli educatori sono state riassunte in una tabella che ne ha poi permesso un’analisi trasversale. I risultati emersi evidenziano che le difficoltà di co-costruire si delineano principalmente su due piani (interdipendenti tra loro), quello comunicativo e quello della condivisione. Secondo l’équipe educativa, queste difficoltà possono essere superate secondo alcune piste di soluzione proposte dagli educatori interpellati. Seguire un percorso di co-costruzione permette al ragazzo di sentirsi maggiormente protagonista del proprio percorso di crescita, aumentando la sua motivazione a partecipare alla co-costruzione degli obiettivi del suo programma operativo. Co-costruire favorisce dunque una maggior condivisione (degli obiettivi, ecc.) e dunque comporta più coerenza a livello di interventi educativi. Questi sono solo alcuni dei vantaggi riscontrati dall’équipe educativa. In conclusione si può dire che, in un percorso di co-costruzione, il dialogo è il mezzo che favorisce l’espressione dei vari punti di vista e la partecipazione attiva del ragazzo, mentre l’auto-osservazione permette all’educatore di fare e dare spazio all’altro, con un’attenzione particolare rivolta al proprio ruolo professionale.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale - Luogo di stage: Istituto Torriani
Uncontrolled Keywords: adolescenti, educazione
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/305

Actions (login required)

View Item View Item