L'educatore nei laboratori protetti del CARL, quale è il suo ruolo? : indagine qualitativa sulla specificità del ruolo educativo nei laboratori protetti del CARL

Bernasconi, Kevin (2015) L'educatore nei laboratori protetti del CARL, quale è il suo ruolo? : indagine qualitativa sulla specificità del ruolo educativo nei laboratori protetti del CARL. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Bernasconi K..pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (679kB)

Abstract

Durante il mio ultimo stage formativo, all’interno dei laboratori protetti del CARL, ho da subito focalizzato la possibilità di svolgere questo lavoro di ricerca cercando di approfondire la specificità del ruolo educativo all’interno del settore lavorativo dell’istituzione. Nonostante la figura dell’educatore sia presente nei laboratori da qualche anno, sembra avere tutt’oggi un ruolo ancora piuttosto confuso, senza un mansionario specifico in merito alla sua funzione. Il seguente lavoro di ricerca ha lo scopo di dare al lettore una panoramica delle attese istituzionali e del punto di vista degli educatori coinvolti, in merito alle responsabilità legate alla figura educativa nei laboratori protetti del CARL. In un primo momento è stata svolta dall’autore una ricerca documentale interna all’istituzione per capire quanto ci fosse già di dichiarato rispetto al ruolo e alla funzione di questa complessa figura professionale. In un secondo momento, sfruttando lo strumento delle interviste semi-strutturate, è stata indagata la rappresentazione da parte dell’istituzione e il punto di vista degli educatori coinvolti nei laboratori con domande mirate e specifiche rispetto le figure intervistate e il loro ruolo. Infine, attraverso la costruzione di un quadro teorico specifico sono stati identificati quattro aspetti significativi per riuscire ad analizzare la situazione: il ruolo dell’educatore con persone adulte; la progettazione dialogica partecipata; il concetto d’inclusione sociale; il lavoro come strumento di riabilitazione con il disagio psichico. L’autore ha potuto confrontare e analizzare gli aspetti salienti legati al tema scelto, riuscendo ad ottenere una fotografia della situazione attuale rispetto all’argomento specifico. I risultati ottenuti permettono al lettore di farsi un’idea della realtà lavorativa interna ai laboratori protetti del CARL da un punto di vista educativo, nello specifico rispetto alle modalità di progettazione interne, lo sviluppo dei progetti educativi individuali, la specificità dell’intervento educativo quotidiano e le modalità di collaborazione con le équipe lavorative interprofessionali sia interne che esterne all’istituzione. In conclusione, il seguente lavoro di tesi permette al lettore di riflettere riguardo all’importanza del confronto e dell’auto-osservazione rispetto il proprio ruolo professionale agito in ogni situazione e ambiente professionale.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale - Luogo di stage: Centro abitativo, ricreativo e di lavoro (CARL)
Uncontrolled Keywords: ruolo, istituzione, progettazione dialogica partecipata, inclusione sociale, riabilitazione, disagio psichico, progetto educativo
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/292

Actions (login required)

View Item View Item