Demotivazione? Parliamone... : analisi dei principali fattori ed effetti di demotivazione secondo gli educatori dei laboratori protetti del CARL e delle strategie di prevenzione alla demotivazione lavorativa

Banfi, Barbara (2015) Demotivazione? Parliamone... : analisi dei principali fattori ed effetti di demotivazione secondo gli educatori dei laboratori protetti del CARL e delle strategie di prevenzione alla demotivazione lavorativa. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Banfi B..pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (652kB)

Abstract

Chi non si è mai sentito demotivato? Chi non ha riscontrato delle difficoltà a mantenere vivo l’entusiasmo, dare senso e quantificare il lavoro svolto? L’impatto emotivo, le specificità del lavoro, la difficoltà nella collaborazione in équipe sono tutti aspetti, non gli unici, che possono minacciare quotidianamente la motivazione dell’educatore. Questi sono gli interrogativi che mi hanno sostenuta a definire, come tematica di approfondimento del Lavoro di Tesi, la demotivazione degli educatori. Ho voluto indagare questa tematica, attraverso un’indagine nei Laboratori Protetti del CARL, consapevole che i professionisti che lavorano negli ambiti di lungo degenza a contatto con persone con una situazione di disagio cronico sono maggiormente esposti alla perdita di motivazione e alla sensazione di svuotamento del proprio lavoro. Ho quindi definito la domanda di ricerca: Quali sono i principali fattori ed effetti di demotivazione secondo gli educatori dei laboratori protetti del CARL e attraverso quali strategie gli educatori possono prevenire fenomeni di demotivazione lavorativa? L’obiettivo è stato quello di rilevare i fattori da cui gli educatori traggono maggiore motivazione, gli elementi critici che minacciano la loro motivazione, gli effetti e i segnali di allarme conseguenti, le figure e gli strumenti di sostegno a cui gli operatori si sono rivolti o hanno utilizzato ed infine rilevare delle strategie per affrontare, o ancora meglio, prevenire il sentimento di demotivazione prima che esso influenzi negativamente la qualità del servizio offerto o la salute del professionista. Per approfondire quest’argomento e definire i concetti chiave rispetto all’ambiente di lavoro e i fattori motivazionali, mi sono basata in particolar modo sul modello teorico proposto da Herzberg, psicologo statunitense famoso soprattutto perché affronta il tema della motivazione specificatamente nei contesti professionali. Per quanto concerne, invece, i provvedimenti per prevenire la demotivazione in un contesto di lungo assistenza psichiatrica, mi sono riferita all’autrice Di Lernia. I risultati della ricerca mi hanno condotta a individuare gli elementi critici dei Laboratori Protetti del CARL e analizzandoli ho proposto per ognuno dei provvedimenti, nati dal confronto delle strategie proposte dagli educatori con le azioni dell’articolo di Di Lernia. Attraverso l’indagine, è emerso che la demotivazione è un fenomeno esistente e influenza la qualità del lavoro svolto e la salute del professionista. Un fenomeno che meriterebbe maggiore attenzione. Ho rilevato l’importanza del cambiamento, ma anche il valore della routine. Al termine del lavoro, penso che vada riconosciuto un ruolo centrale, per la prevenzione della demotivazione, alle competenze professionali e agli approcci metodologici come validi strumenti di lavoro a disposizione dell’educatore. Essi infatti permettono l’analisi delle situazioni da un punto di vista professionale, dare senso a ciò che accade e strutturare interventi intenzionali. La pratica riflessiva, l’auto-osservazione, la consapevolezza di sé e il concetto di “operatore sociale leggero” di Olivetti Manoukian sono solo alcuni degli apprendimenti preziosi che mi hanno aiutato nella stesura del LT.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale - Luogo di stage: Centro abitativo, ricreativo e di lavoro (CARL)
Uncontrolled Keywords: motivazione, disagio, elementi critici, sostegno, strategie, intervento
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/288

Actions (login required)

View Item View Item