Educazione fisica e ginnastica posturale: CORE training in ambito scolastico

Rè, Chiara (2019) Educazione fisica e ginnastica posturale: CORE training in ambito scolastico. Master thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera Italiana (SUPSI).

[img] Text
23286_Chiara_Rè_Lavoro_di_diploma_di_Chiara_Rè_EF_362815_901700163.pdf
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (2MB)

Abstract

Il presente lavoro di ricerca si è focalizzato sull’analisi degli effetti di un breve intervento settimanale di CORE training, come attività legata alla tematica dell’educazione al portamento, che al giorno d’oggi è di competenza del docente di educazione fisica. L’obiettivo era quello di verificare se un momento di attività breve (10 minuti), quindi conciliabile con tutte le esigenze di programmazione annuali, avesse un effetto sugli allievi per quanto riguarda la resistenza dei muscoli del tronco e per una maggiore consapevolezza posturale negli allievi. Altra particolarità era il tipo di attività prevista: non le tipiche postazioni psicomotorie, ma un lavoro cooperativo a piccoli gruppi (mantenimento delle varie posizioni di esercizio passandosi un pallone medicinale in cerchio, 1 minuto di lavoro, 30 secondi di pausa). Per verificare queste ipotesi sono stati confrontati i risultati a tre test di resistenza del tronco effettuati prima e dopo gli interventi. I risultati mostrano che due dei tre test di resistenza del CORE (Plank e Flexion test) hanno avuto delle performance significativamente migliori nel Post-test (circa +50% rispetto al gruppo controllo) solamente dal gruppo allenamento, che ha eseguito durante tre settimane tre brevi interventi di CORE training; mentre per l’Extension test non ci sono state differenze significative tra i due gruppi di test, ma entrambi sono risultati migliori nel Post-test. Per quanto riguarda la verifica della consapevolezza posturale dell’allievo nello svolgere questi esercizi (domanda a scelta multipla per tutti gli allievi e intervista finale ad alcuni allievi), gli allievi risultano poco consapevoli di sé. In conclusione, vale la pena lavorare per brevi momenti sull’educazione al portamento, anche se auspicabile continuare per più tempo. Il tema della consapevolezza va trattato, sì per brevi momenti, ma molto più costantemente per ottenere dei risultati duraturi. Relatore: Giacomo Crivelli. Materia: Educazione fisica.

Item Type: Thesis (Master)
Supervisors: Crivelli, Giacomo
Subjects: Formazione - Apprendimento
Divisions: Dipartimento formazione e apprendimento > Scuola media (secondario 1)
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2717

Actions (login required)

View Item View Item