Apprendimento rapido e apprendimento lento: effetti sull’esecuzione di un esercizio riguardante la capacità coordinativa dell’equilibrio

Manganiello, Paolino Alessandro (2019) Apprendimento rapido e apprendimento lento: effetti sull’esecuzione di un esercizio riguardante la capacità coordinativa dell’equilibrio. Master thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera Italiana (SUPSI).

[img] Text
Manganiello. LD. definitivo.pdf
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (71MB)

Abstract

Il presente lavoro di ricerca, incentrato sulla capacità coordinativa dell’equilibrio, ha come scopo principale di verificare l’efficacia di un allenamento breve ed un allenamento lungo su due tipi d’apprendimento: apprendimento rapido e apprendimento lento. Sono inoltre esaminati il contributo del sonno sull’apprendimento motorio e la capacità di trasferibilità dopo l’allenamento lungo. Allo studio hanno partecipato degli allievi di 4a-5a SE (età media 9.75 anni), che sono stati valutati su un esercizio di equilibrio (variabili: numero massimo di attraversate e di errori) durante il test di riferimento (T0), dopo il primo allenamento (T1), il giorno successivo (T2) e al termine della fase di allenamento lungo (T3, 3 sedute di allenamento). Per valutare la capacità di transfert, il tempo di un percorso di agilità è stato misurato prima (T2) e dopo la fase di allenamento lungo (T3). La fase di allenamento breve ha migliorato significativamente la capacità di equilibrio del 20% (P < 0.05), mentre non ha contribuito a ridurre il numero di errori. La notte di sonno, così come l’allenamento lungo, non hanno migliorato ulteriormente la prestazione relativa all’equilibrio, né ridotto il numero di cadute, rispetto a quanto appreso al termine dello stimolo iniziale (T1). Infine, l’allenamento lungo non ha portato dei benefici sulla capacità di transfert. In conclusione, uno stimolo breve sembra essere sufficiente per migliorare la capacità di equilibrio dei bambini, mentre una fase di allenamento lungo permette di consolidare quanto appreso. Relatore: Giacomo Crivelli. Materia: Educazione fisica.

Item Type: Thesis (Master)
Supervisors: Crivelli, Giacomo
Subjects: Formazione - Apprendimento
Divisions: Dipartimento formazione e apprendimento > Scuola media (secondario 1)
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2707

Actions (login required)

View Item View Item