Tararì tararera… ma non si capisce cosa dicono! Le emozioni suscitate da una lingua inventata nei bambini di SI

Ghidossi, Jasmin (2013) Tararì tararera… ma non si capisce cosa dicono! Le emozioni suscitate da una lingua inventata nei bambini di SI. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
SUPSI_DFA_2013_LR_GHIDOSSI_Jasmin.pdf
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (3MB)

Abstract

Questa ricerca interpretativa si basa su un libro scritto in una lingua inventata, Tararì tararera di E. Bussolati, e si pone l’obiettivo di individuare le reazioni, emotive e cognitive, dei bambini di fronte alla sua lettura. In particolare, ci si è interrogati su come i bambini riconoscessero le emozioni dei personaggi, di come parlassero di sé in rapporto a tali emozioni e sull’importanza della presenza delle immagini. Per raccogliere i dati, tutti di tipo qualitativo, sono state svolte cinque attività didattiche in una sezione della scuola dell’Infanzia di Lavertezzo Piano, durante le quali, grazie all’ausilio di immagini, suoni e di una drammatizzazione, i bambini hanno gradualmente preso confidenza con la lingua del racconto, al punto che durante la lettura di un altro libro della stessa autrice (intitolato Badabùm) sono stati in grado di comprenderne la trama senza difficoltà. Da questa ricerca è emerso che i bambini sono in grado di riconoscere le emozioni dei personaggi basandosi, oltre al contenuto testuale, su diversi livelli come il contesto, gli aspetti sonori e le immagini, e che, se opportunamente motivati, sono in grado di parlare di sé in rapporto alla felicità e alla paura. Relatore: Luca Cignetti

Item Type: Thesis (Bachelor)
Subjects: Formazione - Apprendimento
Divisions: Dipartimento formazione e apprendimento > Scuola dell'infanzia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/237

Actions (login required)

View Item View Item