“Nessuna strada porta ad un albero senza frutti”. Manno-Mboro : viaggio tra le rappresentazioni dell’essere infermiere

De Barros Lima, Crisitina and Salgado Ferreira, Marisa and Frigerio, Matilde (2015) “Nessuna strada porta ad un albero senza frutti”. Manno-Mboro : viaggio tra le rappresentazioni dell’essere infermiere. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Cristina De Barros Lima, Marisa Salgado Ferreira, Matilde Frigerio_Nessuna strada porta ad un albero senza frutti.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Introduzione Durante il nostro percorso di studi ci è stata data la possibilità di partire per un’esperienza professionale nell’ambito delle cure infermieristiche in Senegal tramite l’ONG Pro-Senegal. Questo viaggio ci ha permesso non solo di crescere ed acquisire nuove competenze a livello professionale ma bensì di riflettere sul ruolo infermieristico. Questo lavoro di bachelor è stato più volte ridimensionato e modificato sulla base degli apprendimenti e delle perplessità riscontrate nel corso del nostro viaggio e al nostro rientro in Svizzera. Il nostro è quindi un lavoro di ricerca azione che mira a sottolineare quali sono le implicazioni e le rappresentazioni in merito all’identità della professione infermieristica, quindi dell’essere infermiere in Ticino e in Senegal. Scopo e obiettivi L’obiettivo principale della nostra tesi è quello d’identificare ed esplicitare le rappresentazioni riguardo la professione infermieristica e come quest’ultime sono cambiate in seguito ad un’esperienza di stage nell’ambito della cooperazione in Senegal e al rientro in Svizzera. Per fare questo abbiamo indagato quali sono le rappresentazioni relative alla cooperazione internazionale, quindi come viene percepita la collaborazione e la cooperazione fra professionisti della stessa categoria che però abitualmente lavorano in due paesi diversi. L’ultimo obiettivo era individuare alcune caratteristiche e attitudini che un infermiere dovrebbe avere durante uno stage di cooperazione in Senegal. Metodologia Per la stesura del nostro lavoro di tesi abbiamo in un primo momento approfondito il tema della cura in senso ampio appoggiandoci perlopiù a Luigina Mortari. In seguito abbiamo eseguito una ricerca sul tema della cooperazione internazionale per comprendere dove ci siamo situate durante il nostro stage in Senegal. Inoltre è stato importante realizzare una ricerca sul contesto in cui abbiamo vissuto durante il nostro viaggio per comprendere ed approfondirne anche l’aspetto culturale. Una volta sviluppato il background abbiamo proseguito la nostra ricerca adottando un approccio di tipo fenomenologico. Infatti essa è caratterizzata da otto interviste che sono state proposte a diversi professionisti della cura in Senegal e da un’intervista eseguita al rientro in Svizzera ad un infermiera italiana membro dell’associazione che ha partecipato al nostro viaggio in Senegal per due settimane. Risultati e conclusioni I risultati ottenuti dalla nostra ricerca sono stati inaspettati, in un primo momento abbiamo creduto di poter evidenziare e trovare delle rappresentazioni sul ruolo infermieristico molto discordanti e differenti. Nel corso dell’analisi delle interviste ci siamo rese conto che vi sono delle differenze soprattutto in merito al ruolo infermieristico che in Senegal è risultato essere molto più ampio e diversificato ma che tuttavia le rappresentazioni dell’essere infermiere sono analoghe dal Ticino al Senegal. Le caratteristiche dell’essere infermiere che sono emerse sono parte integrante della pratica dell’aver cura definita da Luigina Mortari quindi parte dell’identità di ogni infermiere. L’analisi e la discussione in merito all’identità infermieristica in Senegal e in Ticino ci mostra che le differenze sono relative al contesto in termini di ricchezze, risorse e cultura, ma che tuttavia la formazione, le responsabilità deontologiche percepite e le caratteristiche della pratica dell’aver cura sono le medesime in Ticino e in Senegal. Questo lavoro ci ha permesso quindi di trasformare il nostro viaggio e vissuto in una vera e propria esperienza grazie alla riflessione e alla continua messa in discussione delle rappresentazioni percepite e dei dati raccolti.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: ONG, cooperazione internazionale, Senegal, identità professionale
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/185

Actions (login required)

View Item View Item