L’efficacia dell’intervento ergoterapico attraverso il metodo dell’integrazione sensoriale, come beneficio per aumentare l’autonomia nelle attività della vita quotidiana (BADL) nei bambini affetti da autismo : una revisione della letteratura

Gomes Fuchs, Elizabeth (2017) L’efficacia dell’intervento ergoterapico attraverso il metodo dell’integrazione sensoriale, come beneficio per aumentare l’autonomia nelle attività della vita quotidiana (BADL) nei bambini affetti da autismo : una revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Gomes Fuchs Elizabeth.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Background Il bambino con autismo, oltre alle difficoltà nell’interazione sociale, nello sviluppo del linguaggio e nel comportamento, dimostra spesso sintomi di una significativa disfunzione dell’integrazione sensoriale. Questa disfunzione fa in modo che il bambino non risponda in forma corretta agli stimoli dell’ambiente creando limitazioni nel fare collegamenti concreti con le persone, situazioni e con il loro mondo. La terapia occupazionale, mediante l’integrazione sensoriale, migliora la capacità dei bambini con autismo a partecipare in modo significativo alla vita quotidiana. L’ergoterapista che lavora con bambini autistici con disturbi sensoriali ha il ruolo di guidare il bambino aiutandolo a dirigere la propria attenzione verso quelle informazioni sensoriali rilevanti, in modo che possano affrontare le barriere con strategie e sviluppare nuove abilità al fine di diminuire l’impatto di questa disfunzione. Obiettivo L’obiettivo del lavoro di tesi è di valutare l’efficacia dell’intervento ergoterapico con l’approccio dell’integrazione sensoriale, come beneficio per aumentare l’autonomia nelle attività della vita quotidiana (BADL) nei bambini autistici. Metodologia Il lavoro consiste in una revisione della letteratura, con lo scopo di riassumere, evidenziare e valutare gli attuali dati della letteratura inerenti il tema. Le banche dati utilizzate sono state CHINAL (EBSCO), PubMed, SAGE Health Sciences, Taylor & Francis, utilizzando le stringhe di ricerca e applicando l’intervallo degli anni 2012-2016. Sono apparsi 507 articoli nella prima selezione. Nella seconda selezione appaiono 82 articoli. Attraverso una lettura analitica sono stati identificati 6 articoli per svolgere questo lavoro di tesi. Risultati I sei risultati degli articoli non sono riusciti a confermare totalmente l’efficacia dell’integrazione sensoriale sui bambini autistici, ma non esistono neppure prove contrarie sull’efficacia dell’approccio. Resta ancora aperta parte della mia domanda sui benefici concreti dell’integrazione sensoriale rispetto alle BADL. Solo uno studio è stato capace di dimostrate prove incoraggianti. Conclusioni Le conclusioni degli articoli sono incoraggianti nel dimostrare che l’intervento di integrazione sensoriale risulta avere un effetto positivo nella riduzione del comportamento di reattività agli stimoli sensoriali dei bambini autistici. Dai risultati di questo lavoro di tesi si vede la necessità di svolgere più studi che possano identificare e sostenere al meglio il processo di integrazione sensoriale nel bambino autistico inerenti le BADL.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: Autism, Sensory integration, Sensory processing disorder, Occupational therapy, ADL, Activities of daily living, Occupational performance.
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Ergoterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1552

Actions (login required)

View Item View Item