Genitori di figli disabili : consulenza del servizio “La Bussola”: qual è il vissuto delle famiglie in merito all'aiuto e al sostegno offerti?

Tollis, Valentina (2016) Genitori di figli disabili : consulenza del servizio “La Bussola”: qual è il vissuto delle famiglie in merito all'aiuto e al sostegno offerti? Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Tollis_Valentina.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (6MB)

Abstract

Il mio lavoro di ricerca, svolto attraverso una metodologia qualitativa, ed elaborato dopo diversi mesi di esperienza professionale presso il servizio sociale Pro Infirmis, mi ha dato l’opportunità di coinvolgere otto madri seguite dalle due assistenti sociali che si occupano di famiglie e minori in situazione di handicap. Servizio predisposto nell’accompagnare tutte le persone in situazione di handicap tramite consulenza sociale, appoggio nelle pratiche amministrative e sostegno in merito alla molteplicità di fattori che emergono durante le fasi della vita. Le assistenti sociali di Pro Infirmis hanno un obiettivo molto importante, ovvero, quello di favorire l’inclusione di tutta questa casistica, favorendo il lavoro di rete e allargando lo sguardo non solo al singolo utente ma a tutta la sua famiglia. In particolar modo, vi è un sotto-servizio interno a Pro Infirmis, chiamato “Bussola”, nel quale due assistenti sociali sono specializzate in merito a ciò che concerne i diritti, la scolarizzazione, le pratiche burocratiche e tutto quello che vi è attorno alla vita di un minore disabile e alla sua famiglia. Grazie ai vari colloqui a cui ho potuto partecipare, è sorta in me la curiosità di comprendere se effettivamente ciò che il servizio proponeva, riflettesse i bisogni reali che i genitori con un figlio in situazione di handicap si trovavano ad affrontare durante la crescita del minore. Oltre a ciò, era fondamentale per me dar voce e spazio ai genitori (in questo caso ad otto madri) ricavando dal loro vissuto, dalla loro esperienza, un contributo fondamentale per noi operatori sociali. Tutto ciò è stato possibile tramite un’intervista semi-strutturata, suddivisa in cinque aree bene delineate: area dell’annuncio, area dell’elaborazione/accettazione, area della scolarizzazione, area del lavoro di rete e case management e area dell’amministrazione. Questo lavoro di ricerca può diventare uno strumento importante non solo per tutti gli operatori sociali, ma per tutte le figure professionali che si prendono cura di un individuo: medico, logopedista, fisioterapista, psicologo, … Questo perché ogni professionista può imparare qualcosa di nuovo e migliorare il suo operato giorno per giorno, considerando il vissuto esperienziale dei propri utenti come contributo essenziale per il proprio lavoro.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Assistente sociale - Luogo di stage: La Bussola, Pro Infirmis
Uncontrolled Keywords: disabilità, famiglia, famigliari, handicap, accompagnamento, assistenza, minori
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1550

Actions (login required)

View Item View Item