Progetto appartamento : dentro o fuori ma stiamoci : analisi del progetto appartamento attraverso il vissuto di tre ragazzi che hanno concluso il loro percorso con il Foyer Vignola della Fondazione Amilcare.

Henderson, Shanty (2017) Progetto appartamento : dentro o fuori ma stiamoci : analisi del progetto appartamento attraverso il vissuto di tre ragazzi che hanno concluso il loro percorso con il Foyer Vignola della Fondazione Amilcare. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Henderson_Shanty.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (976kB)

Abstract

Il tema di questa tesi è da ricondurre ad un interesse nato sin dai primi avvicinamenti al Foyer Vignola (centro educativo minorile della Fondazione Amilcare), poiché l’équipe operava in modo innovativo nella presa a carico e nell’accompagnamento dei ragazzi. In modo particolare ciò che ha dato vita al lavoro di tesi riguarda la dimensione del “Progetto appartamento” chiamato anche Adoccamento. Tale progetto nasce come modalità di presa a carico al fine di mantenere una continuità relazionale con giovani che riscontrano delle difficoltà con i limiti strutturali del Foyer, ma anche come accompagnamento verso il mondo esterno. Lo scopo del lavoro di tesi è dunque quello di analizzare ed approfondire com’è stato vissuto il percorso verso e in l’appartamento da parte di tre ragazzi, oggi già dimessi, con l’obiettivo di comprendere in che modo gli interventi degli operatori del Foyer Vignola hanno favorito l’emergere di risorse e competenze durante questo viaggio verso l’autonomia. La principale teoria di riferimento a cui si è fatto capo riguarda l’esperienza di Roland Coenen; educatore, psicanalista, ricercatore ed ex direttore dell’istituto “Le tamaris”. L’autore in questione sviluppa la teoria della “pedagogia non-punitiva” legata ai concetti della non-dimissione e della continuità relazionale. Questi concetti sono gli strumenti principali delle modalità educative utilizzate dall’èquipe del Foyer Vignola. Attraverso questo lavoro di tesi si è voluto comprendere in che modo sono stati utilizzati questi concetti nella pratica educativa e nell’accompagnamento dei giovani verso un percorso di autonomia. Il lavoro si è basato principalmente su interviste rivolte a giovani che hanno vissuto il progetto appartamento per poi integrare alla ricerca anche il punto di vista degli educatori e del direttore della Fondazione Amilcare. Nelle conclusioni si sono rilevate le potenzialità e criticità del “Progetto appartamento”, in particolar modo sono stati evidenziati gli elementi che hanno caratterizzato il vissuto dei tre ragazzi durante la permanenza in appartamento e quali sono state le principali difficoltà da loro riscontrate. Rispetto a queste ultime si sono approfondite le tematiche della gestione amministrativa e del sentimento di solitudine al fine di individuare possibili soluzioni di interventi educativi.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale - Luogo di stage: Fondazione Amilcare, Foyer Vignola, CEM (Centro Educativo Minorile)
Uncontrolled Keywords: continuità relazionale, pedagogia non-punitiva, accompagnamento educativo, autonomia, adolescenti, foyer, vita autonoma, minori
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1548

Actions (login required)

View Item View Item