Valutazione del programma formativo interno in un istituto medico-sociale d’interesse pubblico del canton Vaud : il caso di Marc-Aurèle

Amore, Lorenzo (2016) Valutazione del programma formativo interno in un istituto medico-sociale d’interesse pubblico del canton Vaud : il caso di Marc-Aurèle. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Amore_Lorenzo_Tesi_Bachelor.pdf - Published Version
Restricted to Registered users only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (5MB)

Abstract

La popolazione residente nel canton Vaud continua ad aumentare negli anni, registrando un incremento più che proporzionale delle persone in età pensionabile ed una durata di vita che tende ad allungarsi di anno in anno. Questi due fattori implicano dei cambiamenti nel settore socio-sanitario vodese, il quale è caratterizzato da un continuo aumento della domanda di posti letto negli istituti medico-sociali del cantone e da una permanenza media maggiore dei loro ospiti. Di conseguenza, l’offerta di posti letto deve essere incrementata ed adeguata alle richieste del settore. Per assicurare una copertura totale della domanda sono stati creati molteplici enti ed associazioni incaricati di fare da tramite tra gli istituti e la popolazione, le autorità e gli altri partner della sanità. Gli istituti, quindi, operano in rete a livello regionale e vengono coordinati in modo centralizzato. Se da una parte le relazioni esterne che un istituto medico-sociale pubblico deve intrattenere con il suo ambiente di riferimento permettono di facilitare la gestione della domanda, dall’altra implicano il rispetto di numerose norme, leggi e standard qualitativi che uniformano l’attività dei vari istituti, limitando il potere decisionale dei singoli manager. L’attività degli istituti pubblici, dunque, deve essere caratterizzata da flessibilità e da una struttura organizzativa decentralizzata che permettono di: reagire in modo tempestivo alle richieste del settore; rispondere alla modifica di norme e leggi federali e cantonali; adeguare i processi aziendali al soddisfacimento dei nuovi standard qualitativi richiesti dal cantone. Grazie allo studio della letteratura emerge che un buon metodo per operare in un settore instabile è quello di adottare una politica di sviluppo e crescita dei collaboratori. Grazie ad essa, l’azienda è in grado di accrescere in modo continuo le capacità, le attitudini e le competenze della propria forza lavoro, portando ad una maggior valorizzazione del personale. Oltre a preparare al meglio i dipendenti nell’affrontare le sfide che colpiscono il settore, l’uso di questa politica induce i dipendenti al raggiungimento della motivazione personale e all’incremento delle loro attitudini verso il lavoro. Questi due elementi favoriscono un miglioramento delle performance personali ed un incremento della produttività aziendale. Una strategia sempre più utilizzata per favorire l’apprendimento continuo consiste nell’implementazione di un programma formativo interno. Esso, però, deve essere studiato nei minimi dettagli per poter trarre il maggior beneficio. Una volta determinato ed introdotto un adeguato programma formativo, i responsabili hanno il compito di valutarne l’efficacia e di dimostrare ai manager un ritorno dei loro investimenti in questa attività. La formazione è considerata un costo per l’azienda (in termini di tempo e di denaro) ed il budget ad essa destinato deve essere giustificato. Un metodo di valutazione largamente riconosciuto a livello mondiale è il modello di Kirkpatrick. Esso suddivide la formazione in quattro livelli, ognuno dei quali deve essere analizzato gerarchicamente e scrupolosamente. Grazie a questo modello, l’azienda è in grado di ottenere utili informazioni sul tasso di gradimento del processo formativo, sul livello di apprendimento dei partecipanti e sul trasferimento degli insegnamenti nel lavoro. L’obiettivo finale è quello di determinare “se” e “in che misura” il programma formativo abbia contribuito al raggiungimento degli obiettivi aziendali e di fornire utili informazioni per migliorare le formazioni future. Ad oggi, le ridotte dimensioni dell’istituto Marc-Aurèle rendono superfluo il processo di valutazione della formazione, in quanto troppo costoso per l’impresa. A partire dal 2017, però, Marc-Aurèle darà il via a dei lavori di ingrandimento dell’istituto, portando il numero di collaboratori da 80 a 160. In seguito alla realizzazione di questo progetto, la valutazione del programma formativo secondo i principi di Kirkpatrick potrebbe divenire utile.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Supervisors: Sciaroni, Filippo
Additional Information: Indirizzo di approfondimento: Marketing & Sales
Uncontrolled Keywords: sanità, medicina, socialità, settore pubblico, formazione interna, Kirkpatrick, modelli
Subjects: Economia
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Economia e Diritto
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1450

Actions (login required)

View Item View Item