Le imprese rosa ticinesi : la conciliazione famiglia lavoro

Cerza, Francesca (2010) Le imprese rosa ticinesi : la conciliazione famiglia lavoro. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

Full text not available from this repository.

Abstract

Il “fare impresa” non è più un’attività esclusivamente per il genere maschile. Negli anni, molti cambiamenti a livello sociale, politico, culturale e legislativo hanno permesso alla donna di impadronirsi della propria vita costruendosi la propria carriera lavorativa; ciò è avvenuto se non altro nella maggior parte del mondo. Per molte donne però, almeno per quelle sposate e madri, l’esercizio di un’attività indipendente può creare diverse difficoltà per ciò che riguarda la gestione famigliare, l’educazione dei figli e la conciliazione tra la sfera privata e la sfera professionale. Malgrado ciò non tutte si limitano a ricoprire soltanto un buon posto di lavoro, esistono donne che possiedono invece uno spirito imprenditoriale e intendono sfruttarlo al massimo. Lo scopo di questo lavoro è stato quello di capire e osservare il fenomeno della conciliazione famiglia/lavoro, in particolar modo per le donne imprenditrici attive nel Cantone Ticino. Attraverso una metodologia prettamente qualitativa si è cercato di comprendere se il ruolo casalingo è tutt’oggi ricoperto esclusivamente dal genere femminile, e se la vita domestica e quella lavorativa sono ancora poco compatibili a tal punto da far fallire o ridurre in modo significativo l’integrazione delle donne nel mondo imprenditoriale. Sono state identificate le circostanze che agevolano la conciliazione tra gli impegni professionali e famigliari e si è indagato in che modo l’organizzazione aziendale possa contribuire ad armonizzare le due sfere. Grazie alla combinazione di letterature scientifiche economiche, di dati statistici e delle interviste effettuate, questo lavoro ha evidenziato che la donna ricopre un ruolo fondamentale per la crescita della ricchezza nazionale di ogni Paese. Inoltre tale importanza è stata accentuata dalla correlazione positiva emersa tra il tasso di partecipazione femminile al lavoro e i tassi di fertilità. Affinché questa ultima non sia costretta a ricoprire il doppio ruolo di casalinga e lavoratrice e vivere così due vite parallele al 100%, è altresì importante che all’interno delle famiglie ci sia una maggiore ripartizione dei ruoli casalinghi, che sul territorio si intensifichino le strutture per favorire la cura dei figli e che le aziende adottino dei modelli organizzativi orientati alle famiglie. Affinché si abbattano le barriere mentali della collettività e che la donna, con le sue qualità, possa essere radicata nel tessuto connettivo della società moderna, bisognerebbe affrontare il tema della conciliazione non soltanto come una tematica di interesse esclusivamente femminile bensì collettivo.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Supervisors: Alberton, Siegfried
Additional Information: PDF non disponibile. Segnatura 2010.B.5.B
Uncontrolled Keywords: donne, famiglia, conciliazione, coppia, ruoli, lavoro
Subjects: Economia
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Economia e Diritto
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1440

Actions (login required)

View Item View Item