Disoccupazione : effetti negativi per la società e per gli individui : analisi empirica su un campione di disoccupati

Rosafio, Christian (2010) Disoccupazione : effetti negativi per la società e per gli individui : analisi empirica su un campione di disoccupati. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

Full text not available from this repository.

Abstract

Il presente lavoro di tesi si pone l’obiettivo di affrontare la tematica della disoccupazione, fenomeno questo più che mai attuale che ha investito in primis il mondo economico e, conseguentemente, l’intera società. I dati relativi allo scorso anno e l’inizio di questo, difatti, hanno lasciato presagire un ingrandimento della problematica, con amplificazione anche a livello mediatico, portando con sé i segni di una preoccupazione collettiva. Il compito del seguente lavoro è quindi quello di esporre le argomentazioni utili a comprendere l’importanza degli effetti e delle conseguenze che essa ha avuto sulla società nel suo complesso e, più precisamente, sui singoli individui, al fine di congetturare le difficoltà che si possono manifestare sulla condizione individuale di ogni cittadino disoccupato. Attraverso la ricerca sul campo si sono volute indagare le ricadute che la disoccupazione ha avuto, in termini di autostima e fiducia in sé, sulla sfera psicologica e relazionale di un campione di disoccupati. L’ultima parte invece, prettamente teorica, focalizza l’attenzione sui significati e le funzioni del lavoro inteso come esperienza formativa, con lo scopo di sottolineare gli aspetti e le problematiche connesse ad una inattività di tipo lavorativo. Dalle risposte degli intervistati al questionario emerge che, nonostante la fase di disoccupazione, essi sono comunque stimolati a cercare un lavoro e dimostrano anche una certa fiducia circa l’esito di tale ricerca. Tuttavia non si possono non evidenziare le difficoltà generate da questa critica esperienza. Più del 90% degli intervistati riconosce infatti un importante impatto sul piano psicologico dovuto a questo accadimento. Circa il 50% di essi ammette uno stato di maggior tensione, di stress ed una condizione psico-fisica aggravata rispetto alla situazione precedente. Fortunatamente però i dati relativi alle percezioni inerenti alla sfera relazionale non risultano allarmanti: la maggioranza degli intervistati afferma infatti di contare sul sostegno delle persone che lo circondano tanto quanto prima, nonostante per un disoccupato, in generale, sia facile incorrere nel timore di una sorta di esclusione sociale data dal periodo di inattività e dalla scarsa frequentazione di persone esterne. È senza dubbio consistente la relazione inversamente proporzionale riscontrata tra la durata della disoccupazione degli assicurati e la loro fiducia nei confronti di un prossimo reinserimento professionale. Convincente anche quella secondo cui la presenza di figli all’interno del nucleo famigliare ammortizzerebbe gli effetti negativi sul benessere psico-fisico.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Supervisors: Soldini, Emiliano
Additional Information: PDF non disponibile. Segnatura 2010.B.22.B
Uncontrolled Keywords: campione, disoccupazione, effetti negativi
Subjects: Economia
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Economia e Diritto
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1423

Actions (login required)

View Item View Item