Legge sul sostegno e il coordinamento delle attività giovanili (Legge giovani) del 2 ottobre 1996 : verifica degli strumenti di sussidio e proposte di miglioramento

Mavraj, Armend (2010) Legge sul sostegno e il coordinamento delle attività giovanili (Legge giovani) del 2 ottobre 1996 : verifica degli strumenti di sussidio e proposte di miglioramento. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

Full text not available from this repository.

Abstract

Il presente lavoro tratta la genesi della “Legge giovani” sul sostegno e il coordinamento delle attività giovanili. Il Cantone, tramite tale legge, riconosce e sussidia le attività giovanili in ambito extra-scolastico ed extra-sportivo realizzate dai giovani tra i 12 e i 30 anni residenti in Ticino. Queste attività sono finalizzate alla partecipazione dei giovani in uno spirito di autodeterminazione. La legge del 2 ottobre 1996, con applicazione del regolamento risalente al 10 giugno 1997, è il risultato di un’iniziativa popolare del 1991 “per i centri e le attività del tempo libero”, per la quale sono state raccolte più di 8'000 firme, passando attraverso i lavori della Commissione della legislazione, che ha in un primo momento valutato il progetto di legge conforme all’iniziativa, per poi opporre un suo controprogetto, che ha raccolto l’ampio consenso del Gran Consiglio. Oggi, trascorso più di un decennio, il sistema di riconoscimento e concessione dei sussidi sembra richiedere un certo numero di adeguamenti, alcuni dei quali di un certo rilievo. Infatti sono talvolta evidenti delle incongruenze nelle procedure, le quali non sempre rispondono in modo adeguato allo spirito della legge. È così possibile chiarire da un lato alcuni aspetti confusi o carenti, completando talune prassi, dall’altro esemplificare formulari ridondanti o limitati in alcune loro parti, il tutto per migliorare l’attività quotidiana nell’ambito della gestione, delle procedure e dell’erogazione dei sussidi, allo scopo soddisfare al meglio quanto previsto dalla Legge giovani e dal suo regolamento di applicazione. Passando agli aspetti pratici, dapprima sono state verificate le domande presentate per le attività singole particolari e ricorrenti, e per quelle dei Centri giovanili, degli ultimi sei anni. Sono stati poi analizzati tutti i sussidi erogati per le attività sopraccitate e, naturalmente, anche i costi per poter capire se vi fossero delle incongruenze con gli obiettivi della Legge. Si sono riscontrate delle rilevanti differenze di costo per utente da un Centro all’altro, quindi per capire cosa vi sia alla base delle differenze sono stati controllati, per tutti i Centri attivi fino al 2009, tutti i costi, nonché i sussidi e le attività svolte. Inoltre sono state messe in atto alcune proposte di miglioramento al fine di facilitare l’attività quotidiana nell'ambito della gestione, delle procedure e dell’erogazione dei sussidi. Infine è stata proposta l’elaborazione di uno Regolamento interno più snello, per garantire una prassi più aderente allo spirito della Legge e ai contenuti del Regolamento di applicazione.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Supervisors: Berla, Luca and Sandrinelli, Roberto
Additional Information: PDF non disponibile. Tesi d'archivio. Segnatura 2010.B.13.A
Uncontrolled Keywords: leggi, sostegno, giovani, sussidi
Subjects: Economia
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Economia e Diritto
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1399

Actions (login required)

View Item View Item