Aderenza al metodo di un programma di esercizio fisico interattivo (exergaming) rivolto alla popolazione di adulti anziani, residenti nelle case anziani del Canton Ticino

Scandella, Thimothi and Sini, Luca (2016) Aderenza al metodo di un programma di esercizio fisico interattivo (exergaming) rivolto alla popolazione di adulti anziani, residenti nelle case anziani del Canton Ticino. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Scandella Thimothy e Sini Luca.pdf

Download (1MB)

Abstract

ABSTRACT Obiettivi L’obiettivo principale di questa tesi è indagare il livello di aderenza e gradimento di una terapia riabilitativa basata sulla tecnologia exergaming , da parte di partecipanti anziani istituzionalizzati della regione ticinese, dopo averla fatta utilizzare per un periodo di 6 settimane con la speranza di trovare un largo consenso del mezzo proposto. Secondariamente investigarne eventuali punti di forza e/o debolezza che possano guidare coloro che vorranno farne uso nella pratica professionale. Metodi Per capire lo stato dell’arte relativo la domanda di ricerca è stata effettuata una revisione della letteratura, utilizzando banche dati di PubMed e PEDro, come anche libri di testo specializzati in riabilitazione e geriatria. Al fine di indagare la domanda di ricerca, dopo aver formulato un quadro teorico di partenza, sono stati creati dei questionari da somministrare sia ai partecipanti che ai terapisti In tre diverse case per anziani del luganese, per un periodo di 6 settimane, sono state svolte delle sessioni di exergaming (con Nintendo Wii® Sport), in gruppi di 4-6 persone due volte a settimana per 30-60 minuti massimo, monitorati e assistiti da un fisioterapista. I questionari per i partecipanti sono stati somministrati tramite intervista, senza audio registrare le risposte. Per i terapisti sono stati mandati tramite posta elettronica e compilati autonomamente. Sono stati infine analizzati ed interpretati solo i questionari dei partecipanti e messi in relazione con i questionari dei terapisti solo quando ritenuto necessario. Risultati Dalla revisione della letteratura, sono stati presi in considerazione principalmente i risultati di PubMed con un numero di 73 articoli ed esclusi quelli di PEDro, dato che erano o gli stessi o non di interesse. I criteri di inclusione ed esclusione, sommati alla letteratura estrapolata del progetto pilota SUPSI, hanno prodotto 10 articoli di interesse che sommati alle risposte dei questionari somministrati hanno dato dei risultati molto soddisfacenti in materia di aderenza e gradimento, con un tasso dell’ 87% dei partecipanti favorevoli al metodo proposto e desiderosi di continuare le sessioni oltre le 6 settimane. I punti di forza dell’exergaming sono stati la possibilità di socializzare con altri partecipanti, l’aspetto ludico e agonistico percepito e la semplicità di utilizzo. L’aspetto più critico è stato la mancata percezione di efficacia riabilitativa sia da parte dei partecipanti che dei terapisti, che sembrerebbe aver indotto a percepire il metodo proposto come prevalentemente ludico anziché fisioterapico. Conclusione Il metodo exergaming, ha riscontrato un ottimo risultato in termini di aderenza e gradimento, ma non è stato recepito come un efficace sostituto o complemento alla terapia riabilitativa fisica. Sebbene il periodo di 6 settimane si sia concluso senza incidenti e con la voglia dei partecipanti di continuare ad utilizzarlo, maggiori sforzi dovrebbero essere intrapresi per capirne la portata riabilitativa che la letteratura stessa descrive in anni di sperimentazione e studi

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: aged, exergaming, exermages, Nintendo, videogame, Wii, physiotherapy, physical therapy,
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Fisioterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1349

Actions (login required)

View Item View Item