Gli outcomes del fisioterapista in pronto soccorso : revisione della letteratura

Mancon, Enea (2016) Gli outcomes del fisioterapista in pronto soccorso : revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Mancon Enea.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Introduzione: la figura del fisioterapista in Pronto Soccorso, ambito non tradizionale alla professione, è un ruolo che si sta insediando sempre più in Stati quali Australia, Canada, Regno Unito e USA. Questa è la risposta che è stata data per affrontare diverse problematiche ancora molto attuali. Ad esempio l’elevato periodo che il paziente trascorre nella sala d’attesa del Pronto Soccorso e che di conseguenza ne causa un sovraffollamento del reparto stesso, o il carico di lavoro troppo elevato da parte di medici e infermieri di un dipartimento d’emergenza. Oltretutto più dell’80% dei pazienti che si presentano in Pronto Soccorso hanno problematiche muscolo-scheletriche non gravi, ovvero tutti potenzialmente valutabili e trattabili da un fisioterapista. Nonostante la letteratura dagli anni 2000 in poi abbia iniziato a descrivere questo nuovo ruolo, sono ancora tanti gli stereotipi e le credenze per il quale sono solo medici e infermieri che possono trattare le situazioni d’urgenza. Obiettivi: l’obiettivo di questa revisione narrativa è quello di, analizzando la letteratura più recente, esporre gli outcomes che questa nuova figura professionale sta portando. Gli outcomes analizzati sono: soddisfazione del paziente, riduzione dei tempi d’attesa e di soggiorno, riduzione dei costi sanitari, riduzione degli eventi avversi e ripresentazioni ospedaliere, soddisfazione del personale sanitario d’urgenza e riduzione del dolore, competenze, efficacia del trattamento. Metodi: la ricerca è stata eseguita nei seguenti database: Pubmed e Google Scholar. Gli studi selezionati sono stati caricati nelle bibliografie. Discussione e risultati: la revisione narrativa sugli outcomes del fisioterapista in Pronto Soccorso ha dimostrato, attraverso l’analisi degli studi considerati, che: è alta la soddisfazione del paziente nei confronti del trattamento fisioterapico e a livello relazionale; vi è stata una notevole diminuzione dei tempi d’attesa e della durata del soggiorno nel dipartimento d’emergenza; sono presenti notevoli diminuzioni nei costi dalla sanità; non sono mai capitati eventi avversi e le ripresentazioni ospedaliere sono minime; anche il personale sanitario, nonostante lo scetticismo iniziale, si è ricreduto e ha espresso un parere positivo; vi è un’efficace riduzione del dolore per le problematiche muscolo-scheletriche acute e il fisioterapista ha dimostrato di avere le competenze per poter lavorare in questo reparto. Conclusioni: questa revisione narrativa ha messo in evidenza i lati positivi e il beneficio che può portare l’inserimento di questa nuova professione in un ambito non tradizionale a quello di competenza. Nonostante ciò, la letteratura a riguardo è ancora molto scarsa, non vi sono ancora dei protocolli che tutelino questo ruolo da tutte le responsabilità e sarebbe opportuno incentivare le formazioni per dare ancor più indipendenza a questa figura professionale sanitaria.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: Physical Therapists", "Physical Therapy Specialty", "Emergency Service, Hospital", "observational unit"
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Fisioterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1335

Actions (login required)

View Item View Item