Il cammino verso il Progetto di vita

Lucini, Shasa (2016) Il cammino verso il Progetto di vita. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Lucini_Shasa.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Il lavoro di tesi cerca di ricostruire le tappe principali del cammino verso il Progetto di vita: le difficoltà, ma soprattutto le azioni educative necessarie alla co-costruzione con l’utente con disabilità. Il campo di ricerca ed osservazione al quale ho fatto riferimento è il Laboratorio protetto “al Ronchetto”, della Fondazione Diamante, dove ho svolto il periodo di pratica professionale. L’intento è di indagare ed osservare se, ma soprattutto in che modo, il Progetto di vita viene integrato al “Piano di Sviluppo Individuale (PSI o PEI), strumento fondamentale che permette agli educatori di co-costruire un progetto con l’utente. I principali interrogativi che mi sono posta sono dunque i seguenti: gli obiettivi presenti nei PSI degli utenti del Laboratorio al Ronchetto rimandano al Progetto di vita? ; in che modo e da chi viene eventualmente elaborato il Progetto di Vita dell’utente? ; vi sono attività proposte dal laboratorio che permettono di intervenire in un’ottica di “Progetto di vita”? Se sì, quali? Per rispondere a questi interrogativi ho scelto come principale testo di riferimento l’opera di Dario Ianes “Il Progetto educativo Individualizzato: il Progetto di vita”. La scelta metodologia è stata guidata da tre concetti teorici, che la letteratura consultata identifica quali elementi cruciali del progetto di vita: l’inclusione sociale, l’adultità e il lavoro di rete. La raccolta dei dati è stata possibile attraverso interviste semi strutturate sottoposte ad alcuni educatori e l’analisi dei PSI di quattro utenti della struttura. I risultati mostrano che al Ronchetto vi è un orientamento degli obiettivi verso il Progetto di vita. Emerge pure come per costruire un Progetto di vita integrandolo al PEI dell’utente, sia fondamentale cambiare la propria prospettiva e orientarla verso quelli che sono i concetti che rappresentano l’essenza del Progetto di vita (adultità, lavoro di rete ed inclusione sociale). L’educatore sociale, per mirare ad un Progetto di vita, deve dunque pensare l’utente come una persona che può diventare adulta, una persona che non vive e non si relaziona in un solo contesto, una persona immersa in un sistema relazionale complesso e all’interno del quale ogni relazione, ogni soggetto ha un’importanza ed è una risorsa. Una persona che deve avere il diritto di relazionarsi con realtà non emarginate, non costruite su misura per lui. Il mio lavoro di tesi vuole essere una riflessione che contribuisca ad approfondire una tematica importante e delicata come quella del Progetto di vita e a carpire le tappe fondamentali alla sua costruzione.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale - Luogo di stage: Fondazione Diamante, Laboratorio Al Ronchetto
Uncontrolled Keywords: Piano di Sviluppo Individuale, PSI, Progetto Educativo Individualizzato, PEI, adultità, lavoro di rete, inclusione sociale, disabilità, laboratorio protetto, spazi emarginati
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1311

Actions (login required)

View Item View Item