Disabilità e vita di qualità : la promozione della qualità di vita nel contesto abitativo di Madonna di Re

Mariotta, Isabel (2016) Disabilità e vita di qualità : la promozione della qualità di vita nel contesto abitativo di Madonna di Re. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Mariotta_Isabel.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (2MB)

Abstract

Molto spesso la qualità di vita di una persona è associata alla sfera medico-sanitaria, soprattutto se questa è declinata nell’ambito delle disabilità. La tematica del lavoro di tesi affronta il binomio disabilità e qualità di vita, attraverso una ricerca svolta durante la pratica professionale svolta alla Fondazione Madonna di Ré di Bellinzona e più in particolare nel contesto abitativo. Lo scopo del lavoro è stato quello di andare a rilevare le percezioni di chi vive, opera e organizza la realtà istituzionale, in modo da rilevare prima gli elementi di forza e di criticità e successivamente le possibili soluzioni per migliorare la qualità di vita degli utenti del servizio. Per realizzare questa indagine è stata impiegato il modello sviluppato da Robert Schalock e Alonso Verdugo, che sulla base di teorie consolidate, hanno realizzato il Manuale di qualità di vita. All’interno del manuale, così come nel lavoro di tesi, si fa riferimento al modello di qualità di vita ideato dallo stesso Schalock, che ha identificato attraverso domini e indicatori, le dimensioni che vanno a comporre e definire la qualità di vita di un individuo. Per meglio circoscrivere il tema, sono stati selezionati due/tre indicatori per ogni dominio, e sulla base di questi sono state costruite le interviste a utenti, operatori e direttrice del servizio. Uno dei principi fondamentali del modello sviluppato da Schalock è la centralità della persona. Infatti, per costruire questo lavoro di tesi la voce dell’utenza è stata indispensabile, perché è a partire dalle loro percezioni ed opinioni che si può capire che tipo di considerazione hanno della propria vita, delle proprie possibilità e desideri. Una volta raccolte le varie opinioni è stato possibile analizzare ed identificare gli elementi di forza e di criticità, i quali, dopo una più attenta analisi sono stati ricondotti a due grande tematiche, ovvero l’autodeterminazione e l’inclusione sociale. A partire da queste due grandi tematiche, si apre una parte più riflessiva del lavoro di tesi, dove si affrontano questioni sulle modalità, il senso e il valore del lavoro educativo nell’ambito della disabilità. Uno degli elementi emersi con maggiore insistenza dalla ricerca, è il desiderio degli utenti di vivere e partecipare maggiormente alla vita comunitaria, ed è proprio in relazione a ciò che si apre una parte conclusiva di riflessione personale. Le riflessioni riportate vanno a toccare l’identità e il senso del lavoro educativo, per focalizzarsi sulla necessità di acquisire una visione inclusiva che permetta di aprire nuove possibilità e strade per aumentare la qualità di vita delle persone inserite in grandi istituzioni.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale - Luogo di stage: Fondazione Madonna di Re
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1274

Actions (login required)

View Item View Item