L’autistico sono io, non tu : case study sugli aspetti fondamentali da tenere in considerazione nell’inserimento in spazi lavorativi di un giovane adulto con disturbi dello spettro autistico, presso l’Istituto San Pietro Canisio

Karakoç, Valentina (2016) L’autistico sono io, non tu : case study sugli aspetti fondamentali da tenere in considerazione nell’inserimento in spazi lavorativi di un giovane adulto con disturbi dello spettro autistico, presso l’Istituto San Pietro Canisio. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Karakoc_Valentina.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (950kB)

Abstract

L’interesse per la tematica citata nel titolo nasce da un’osservazione sul campo, dal lavoro fianco a fianco con l’utente oggetto di questo case study. Infatti, nel periodo del mio stage formativo i cambiamenti in atto che dovevano avvenire nel progetto di Luca (nome di fantasia) erano in fase di valutazione e la sua occupazione all’interno dei laboratori sembrava essere piuttosto routinaria. L’obiettivo di questo lavoro di tesi è quindi quello di far luce sui possibili interventi educativi atti a favorire un inserimento funzionale in un contesto che ha ancora necessità di essere affinato. Per raggiungere questo obiettivo ho iniziato analizzando la situazione attraverso una raccolta dati avvenuta tramite un’osservazione partecipata all’interno dei laboratori del settore adulti deli’Istituto Canisio. Questi dati raccolti su Luca, dapprima riportati in diari di bordo, sono stati inseriti in tabelle di osservazione ricavate dalla ricerca di documentazione bibliografica inerente l’autismo. Dopo aver redatto un quadro della situazione ho potuto strutturare il lavoro in maniera schematica riferendomi alla “triade dell’autismo”, esaminando ogni aspetto seguendo il seguente schema: quadro teorico, osservazione di Luca, agiti degli operatori in merito e possibili interventi educativi suggeriti dalla bibliografia e adattati alla situazione di Luca. I temi principali trattati quindi, si dividono in diversi rami, partendo da una panoramica generale sui disturbi dello spettro autistico, arricchita da esempi concreti, passando dall’analisi di elementi progettuali utili alla realizzazione di un percorso, fino a delle riflessioni inerenti una cornice di senso entro la quale muoversi nell’affrontare questo processo. Il risultato è una panoramica che può fungere da linea guida che permetta di svolgere un’osservazione puntuale di determinati elementi utili alla costruzione di un progetto, ma che si prefigge anche di donare chiavi di lettura e proposte di interventi precisi e puntuali, facilmente adattabili a diversi contesti lavorativi, ma che lascia comunque spazio a diversi interrogativi sui quali il solo fatto di indagare porta cambiamento. Chiaramente, come spiegato nel lavoro, il tutto va inserito in una cornice di senso e costruita mediante la continua collaborazione di tutta la rete ed è quindi bene scorrere il testo con questa chiave di lettura.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale - Luogo di stage: Istituto San Pietro Canisio, Riva S. Vitale
Uncontrolled Keywords: autismo, laboratori, interventi psico-educativi, stereotipie, routine, comportamento, comportamenti problema
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1273

Actions (login required)

View Item View Item