I cittadini dell’Istituto Miralago : il fenomeno dell’istituzionalizzazione

Franciolli, Flora (2016) I cittadini dell’Istituto Miralago : il fenomeno dell’istituzionalizzazione. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Franciolli_Flora.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (2MB)

Abstract

All’interno della presente ricerca di tesi vengono indagati alcuni fenomeni con i quali è confrontato l’educatore sociale che lavora presso l’Istituto Miralago. L’indagine si sviluppa attraverso l’approccio della pratica riflessiva rimarcando l’importanza di questa determinata pratica nella professione educativa e di cura. L’intero processo di analisi si esplicita all’interno della realtà dell’Istituto Miralago, sottoponendo alcune finalità istituzionali all’interpretazione ed attuazione da parte di tre educatori che lavorano da molto tempo nella struttura. La finalità operativa, conclamata dall’istituto e oggetto principale di tutta la ricerca, è la cittadinanza attiva. La tematica della cittadinanza attiva ha preso forma attraverso le parole di tre educatori, i quali hanno dapprima risposto a un’intervista ampia, volta ad indagare le loro rappresentazioni, e in seguito, attraverso una seconda intervista, è stata richiesta l’esplicitazione dei gesti quotidiani che accompagnano tali finalità operative. Parallelamente al tema della cittadinanza attiva è stato indagato quello dell’autenticità, cercando di comprendere in che misura questa possa esprimersi all’interno di un percorso di vita istituzionale. La tematica dell’autenticità ha permesso di identificare le dimensioni individuali vissute dall’utenza e come esse possano esprimersi all’interno di una grande struttura d’accoglienza, mentre il tema della cittadinanza attiva ha illustrato le dimensioni collettive che animano la cultura e la filosofia del luogo. Nel corso delle interviste svolte con i tre educatori è emerso come a identici termini o concetti gli operatori tendano a conferire un significato soggettivo influenzato dal proprio percorso formativo e dalle proprie caratteristiche personali, nonostante i termini siano stati estrapolati dalle linee direttive della struttura. I principi di cittadinanza attiva che l’educatore dell’Istituto Mirlago è tenuto a promuovere sono risultati come esperienze pratiche e concrete volte a favorire le possibilità di scelta e di autodeterminazione dell’utenza. L’autenticità e gli aspetti più individuali delle persone che risiedono all’Istituto sono stati raccontati differentemente dai tre educatori, svelando così visioni diversificate e ricche di significati soggettivi. Nella ricerca emerge la centralità della progettazione educativa quale via per tutelare il benessere degli individui e, a pari passo con la formazione scolastica, risulta la chiave d’accesso per avvalersi di strumenti e risorse che permettano di tendere verso obiettivi evolutivi. Le riflessioni scaturite dalle tematiche emerse nella ricerca aprono nuovi percorsi di indagine, in quanto i fenomeni affrontati non sono riscontrabili soltanto nella realtà dell’Istituto Miralago, bensì comprendono tutte le realtà istituzionali che offrono contesti di vita a persone in condizione di disabilità. L’intero processo di indagine, basato sulla pratica riflessiva, desidera tendere verso dei ragionamenti e dei pensieri tali per cui l’educatore si ponga costantemente delle domande. In questo senso il tema dell’inclusione sociale emerge ripetutamente nella ricerca facendo da sfondo a nuovi bisogni e obiettivi educativi.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale - Luogo di stage: Istituto Miralago, Brissago
Uncontrolled Keywords: cittadinanza, autenticità, dimensioni individuali, dimensioni collettive, pratica riflessiva, istituzionalizzazione, disabilità, ruolo educativo, responsabilità, cura
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1270

Actions (login required)

View Item View Item