La scrittura e la narrazione autobiografica nella relazione educativa : un mezzo di espressione e di accompagnamento educativo

Decarli, Sabina (2016) La scrittura e la narrazione autobiografica nella relazione educativa : un mezzo di espressione e di accompagnamento educativo. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Decarli_Sabina.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (85MB)

Abstract

Queste sono le due domande di ricerca nate durante il mio stage al Centro Diurno Casavalemaggia e grazie all’incontro e alla conoscenza di persone che lo frequentano, le quali si sono ritrovate, a un certo punto della loro vita, ad acquisire un handicap. Questa nuova e improvvisa condizione ha portato e porta quotidianamente ogni singola persona a scontrarsi con limiti e difficoltà che prima non esistevano, lottando e cercando quotidianamente delle strategie per sopperire alle proprie esigenze e ai propri bisogni e cercando, al contempo, di accettare la propria condizione. Fondamentale però è rendersi conto che la propria identità non è costituita solamente dalla propria condizione e dalla propria invalidità. Ogni singola persona che frequenta il Centro Diurno è portatrice di una storia di vita differente, che non comprende solamente l’insorgere dell’evento invalidante, ma comprende anche traguardi raggiunti, ruoli sociali, professionali e famigliari ricoperti, ma anche sogni e obiettivi mai raggiunti. Tutto questo bagaglio di vita antecedente all’evento invalidante non deve però ritenersi scomparso con l’acquisizione dell’handicap, anzi è un bagaglio che continua a vivere all’interno dell’identità di ogni singola persona. Grazie e attraverso la conoscenza e l’instaurazione di una relazione profonda con gli utenti, mi sono quindi chiesta come può l’educatore accompagnare la persona a rendersi conto che la propria identità non è costituita solamente dalla propria invalidità e che molti sono i traguardi ancora possibili. Mi sono chiesta come può l’educatore accompagnare l’utente nel trovare e dare un senso e un’interpretazione diversa data fino ad ora, rispetto alla propria condizione. In seguito, mi sono domandata se tutto questo può aiutare l’utente a vivere il presente e il futuro con una nuova prospettiva, capace di trovare strategie diverse per raggiungere quei traguardi considerati irraggiungibili perché visti solamente attraverso la propria condizione invalidante e non attraverso la propria persona e la propria storia di vita. Infine, mi sono chiesta quali potessero essere gli strumenti e le competenze cui l’educatore può appoggiarsi per accompagnare al meglio l’utente in questo percorso ed è per questo motivo che ho voluto ricercare all’interno della scrittura e della narrazione autobiografia le risposte ai miei quesiti. Grazie allo studio teorico e all’approfondimento pratico acquisito grazie a sei interviste fatte a sei operatori sparsi nel territorio che utilizzano questa metodologia, mi sono resa conto di quanto sia importante accompagnare l’utente in questo percorso introspettivo della propria storia di vita attraverso la scrittura e la narrazione autobiografica, donandogli la possibilità di poter finalmente condividere il proprio dolore e la propria sofferenza legate all’evento invalidante. Questa condivisione può permettere all’utente di dare, assieme all’educatore, un’interpretazione diversa rispetto alla propria condizione, e parallelamente, può dare l’opportunità all’educatore di conoscere più a fondo la persona che ha di fronte costruendo, in seguito, progetti maggiormente mirati alla persona e alla sua storia di vita che punteranno al miglioramento della propria condizione e al raggiungimento d’importanti traguardi con l’ambizione, parallelamente, di avvicinarsi sempre più verso l’accettazione della propria condizione invalidante.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale - Luogo di stage: Pro Infirmis, Centro Diurno, Casa Vallemaggia
Uncontrolled Keywords: autobiografia, scrittura autobiografica, narrazione, handicap acquisito, ruolo, educatore, invalidità
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1264

Actions (login required)

View Item View Item