Dalla fase acuta al ritorno sul territorio : un’analisi finalizzata a comprendere l’esistenza di una differente presa in carico sociale, dalla Clinica psichiatrica cantonale al Servizio Psicosociale

Liu, Jie Gabriella (2016) Dalla fase acuta al ritorno sul territorio : un’analisi finalizzata a comprendere l’esistenza di una differente presa in carico sociale, dalla Clinica psichiatrica cantonale al Servizio Psicosociale. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Liu_Gabriella.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (2MB)

Abstract

Il tema nasce nei primi mesi di stage presso il Servizio PsicoSociale, quando in équipe si è discusso del passaggio interno di un caso, dalla Clinica Psichiatrica Cantonale a tale servizio. La motivazione personale è nata quando ho pensato alle due situazioni psichicamente diverse in cui può riversare l’utente, ossia la fase acuta e il momento in cui egli è compensato e ritorna sul territorio. Questa tesi si concentra, in una prima parte, sul ruolo che l’assistente sociale ha nell’ambito della psichiatria e, in particolare, cosa vuole dire per l’operatore sociale, lavorare in un’équipe multidisciplinare (dove sono presenti diverse figure professionali di stampo medico e clinico). Per rispondere alla domanda centrale della mia tesi, mi sono focalizzata su degli indicatori che mi permettessero di dare un fil rouge alla mia ricerca, ovvero: tempo, spazio, corporeità e infine équipe multidisciplinare (utilizzato solo per alcune interviste). Per dare concretezza alla mia ricerca, sono state effettuate delle interviste semi-strutturate agli assistenti sociali, sia del Servizio PsicoSociale che della Clinica Psichiatrica Cantonale. Infine per comprendere realmente, cosa significa essere presi in carico a livello sociale, in questi due momenti diversi, sono stati intervistati anche sei utenti che hanno svolto questo passaggio e hanno voluto e potuto dare la loro percezione. Per vedere e comprendere il più possibile come lavora l’assistente sociale nella Clinica Psichiatrica Cantonale, ho chiesto delle autorizzazioni che mi hanno permesso di osservare la struttura, visionare le cartelle informatizzate, partecipare alle discussioni progetti, dove è inserito anche l’operatore sociale e infine vedere i colloqui, che questa figura svolge con l’utente, a volte in presenza anche di altre figure professionali. Dai risultati ottenuti nelle due tipologie di interviste, è emerso che esiste una diversa presa in carico; difatti, sia la differente struttura che lo stato emotivo dell’utente, rendono conseguentemente anche il lavoro dell’assistente sociale diverso. Ovviamente possiamo trovare degli elementi che accomunano queste due figure, dato l’ambito e l’utenza con la quale lavorano, ma in definitiva possiamo affermare che ci sono molti elementi diversi, visibili all’interno della tesi. Nelle conclusioni, oltre l’analisi dei dati raccolti, sono presenti anche diverse ipotesi di miglioramento che, con il tempo adeguato e le dovute risorse economiche, penso sia importante tenere in considerazione per il futuro.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Assistente sociale - Luogo di stage: Servizi psico-sociali (SPS)
Uncontrolled Keywords: servizio psicosociale, clinica psichiatrica, assistente sociale, presa in carico, psichiatria, spazio, tempo, corporeità, equipe disciplinare, fase acuta, territorio
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1238

Actions (login required)

View Item View Item