La relazione tra le conoscenze ergonomiche e i dolori muscolo-scheletrici nella movimentazione della persona disabile : un'indagine nell'ambito del volontariato ticinese e una proposta di corso formativo

Garbani - Nerini, Elisa (2016) La relazione tra le conoscenze ergonomiche e i dolori muscolo-scheletrici nella movimentazione della persona disabile : un'indagine nell'ambito del volontariato ticinese e una proposta di corso formativo. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Garbani Elisa.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (3MB)

Abstract

Contesto: L’ergonomia nella movimentazione di una persona disabile è un tema molto discusso e importante. Una scorretta movimentazione può provocare lesioni muscolo-scheletriche sia all’operatore che la esegue sia all’utente. Nell’ambito del volontariato ticinese questo argomento è poco conosciuto e le difficoltà relative alla presa a carico della persona disabile sono molteplici. Obiettivi: Gli obiettivi di questo Lavoro di Tesi sono di indagare se vi è una correlazione tra le conoscenze ergonomiche e le problematiche muscolo-scheletriche che i collaboratori riferiscono. Si vuole inoltre trovare il modo più efficace per prevenire queste problematiche e migliorare la presa a carico dell’utenza, tramite un corso sull’ergonomia e la movimentazione della persona disabile. Il contesto scelto è quello delle associazioni di volontariato ticinesi. Metodologia: Sono stati distribuiti dei questionari ai collaboratori di due associazioni ticinesi che lavorano con persone disabili. L’obiettivo era di indagare quali fossero le loro difficoltà nella presa a carico dell’utenza, i problemi muscolo-scheletrici riscontrati, le conoscenze teoriche sull’ergonomia. Si è voluto inoltre sondare l’interesse a partecipare a un corso teorico-pratico sull’argomento della movimentazione e dell’ergonomia. Sono stati raccolti 31 questionari. In seguito si sono intervistate le coordinatrici di due servizi di assistenza di Pro Infirmis e si è ricercato, nella letteratura scientifica, quali fossero i provvedimenti migliori per prevenire problematiche muscolo-scheletriche di caregivers che lavorano con le persone disabili. Risultati: Il 50% delle difficoltà riscontrate dai collaboratori riguarda gli spostamenti dell’utente. L’87% dei collaboratori riferisce che soffre di dolori muscolo-scheletrici che sono correlabili solamente in parte all’attività di volontariato. Il 50% della popolazione intervistata non conosce approfonditamente il tema dell’ergonomia e il 77% è dunque interessato a frequentare un corso su questo argomento. Per questo motivo si è scelto di strutturare il corso sull’ergonomia e la movimentazione in maniera approfondita rimanendo il più vicino possibile alle richieste, le difficoltà ed i bisogni emersi dai questionari. Conclusioni: I risultati ottenuti dai questionari e dalla letteratura scientifica hanno evidenziato l’importanza di avere un corso che tratti l’ergonomia nella movimentazione della persona disabile e dei consigli utili alla gestione degli spostamenti dell’utente nelle differenti situazioni. Una maggior conoscenza di queste tecniche potrebbe prevenire problematiche muscolo-scheletriche sia del collaboratore sia dell’utente e facilitare la presa a carico della persona disabile, rendendo migliore l’offerta delle diverse associazioni di volontariato che propongono servizi di accompagnamento, sostegno e intrattenimento per le persone affette da handicap fisico o mentale.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Fisioterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1237

Actions (login required)

View Item View Item