Adolescenti e social network: qual è il ruolo ell’educatore? : passaggio da una micro ad una macro realtà educativa

Cattaneo, Eleonora (2016) Adolescenti e social network: qual è il ruolo ell’educatore? : passaggio da una micro ad una macro realtà educativa. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Cattaneo_Eleonora.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (12MB)

Abstract

Il tema scelto per questo lavoro di ricerca riguarda l’importanza dell’educatore, come figura adulta di riferimento, nell’accompagnamento dei minori alla scoperta del complesso mondo dei social network. Nonostante si abbia la tendenza a credere che i giovani siano degli esperti in ambito tecnologico, considerati ancora da molti come appartenenti alla categoria dei nativi digitali, è fondamentale che vengano sostenuti nell’utilizzo di questi mezzi, al fine di maturare le competenze necessarie per usufruirne in modo mirato e consapevole. La domanda di fondo del LT é: “Cosa può fare un educatore di un Centro educativo per minorenni (Cem) per accompagnare gli adolescenti nell’utilizzo dei social network?”. Per rispondere a quest’interrogativo sono state utilizzate le teorie legate alla media education proposte dagli autori di riferimento e i dati raccolti mediante approccio induttivo durante l’esperienza lavorativa svolta nel Gruppo Blu dell’Istituto Paolo Torriani per minorenni; quest’ultimi sono stati ottenuti grazie all’utilizzo di tre strumenti: il focus group, l’intervista semi-strutturata e il diario di osservazione partecipante. Questo lavoro di ricerca è stato quindi sviluppato partendo dall’analisi della situazione presente all’interno di una micro realtà educativa, ovvero quella del Gruppo Blu, per poi ragionare in senso più ampio sul ruolo dell’educatore di un Cem. Per costruire il documento è stato intrapreso un percorso lineare usando come filo conduttore una metafora sul ruolo dell’adulto: innanzitutto sono stati presentati in modo generale i social network, definendone le caratteristiche principali ed analizzando i rischi e le risorse riscontrabili; in seguito sono stati esposti gli elementi che stanno alla base della relazione tra adolescenti e social network, al fine di comprendere il motivo per il quale i giovani siano così attratti da questi mezzi; infine si è cercato di rispondere in modo concreto alla domanda di ricerca, analizzando le modalità adottate dagli educatori del Gruppo Blu e le strategie proposte dagli autori dei testi utilizzati. Dal lavoro sono emerse diverse proposte applicabili in ambito educativo per affrontare questa tematica con dei minori, definendo come l’adulto si debba approcciare nei confronti dei giovani e su quali aree debba lavorare al fine di sensibilizzarli ad un utilizzo consapevole dei social network, imparando a coglierne le opportunità ed evitandone i rischi. Per fare ciò è necessario che l’educatore si avvicini all’argomento con interesse e curiosità, che si metta in gioco sviluppando le competenze necessarie utili alla comprensione del mondo digitale, così da poter essere d’aiuto per le persone di cui si prende cura.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale - Luogo di stage: Fondazione Paolo Torriani
Uncontrolled Keywords: social network, adolescenza, ruolo, adulti, educazione, accompagnamento
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1211

Actions (login required)

View Item View Item