Rubik : Italia-Svizzera e le conseguenze di un’autodenuncia volontaria

Kanagaratnam, Janushia (2013) Rubik : Italia-Svizzera e le conseguenze di un’autodenuncia volontaria. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

Full text not available from this repository.

Abstract

Al fine di garantire una piazza finanziaria competitiva, sicura, riconosciuta a livello mondiale, per non essere più definita come paradiso fiscale e per tutelare il segreto bancario, la Svizzera, ha proposto l’accordo Rubik. Tale modello ha in parte convinto la vicina penisola italiana con cui si era instaurato un rapporto fiscale piuttosto rigido che ha portato all’iscrizione della Svizzera all’interno della black-list. Sulla base del modello di riferimento si cerca di costruire un’ipotetica situazione nel caso in cui Svizzera e Italia stipulino un accordo simile, focalizzandosi sugli effetti derivanti da un’autodenuncia volontaria. Secondo quanto emerso dal lavoro di tesi si può ipotizzare che un contribuente italiano che ha precedentemente violato le norme sul monitoraggio fiscale e decide di optare per un’autodenuncia volontaria, oltre a non essere soggetto a conseguenze penali, secondo l’accordo Rubik non dovrebbe neppure essere sottoposto a sanzioni fiscali previste dal diritto interno italiano.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Supervisors: Ballancin, A. and Molo, Giovanni
Additional Information: PDF non disponibile. Tesi d'archivio. Segnatura 2013.B.24.A
Uncontrolled Keywords: fiscalità, Rubik, Italia, Svizzera
Subjects: Economia
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Economia e Diritto
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1101

Actions (login required)

View Item View Item