Carico, scarico e pallettizzazione pneumatici tagliati

Paganini, Reto Marco (2016) Carico, scarico e pallettizzazione pneumatici tagliati. Bachelor thesis, Scuola Universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Slideshow
Poster.pptx

Download (424kB)

Abstract

Lo scopo del progetto consiste nello sviluppare un sistema per il carico, scarico e pallettizzazione di pneumatici tagliati. Il committente ha messo in servizio una macchina in grado di tagliare gli pneumatici di scarto, separando le due spalle laterali con il battistrada centrale. Attualmente l’operazione di carico e scarico avviene manualmente. Per aumentare l’efficienza della macchina è quindi necessario automatizzare i suddetti processi. Il lavoro è iniziato con la ricerca di informazioni riguardanti la progettazione della macchina taglia pneumatici e degli oggetti da manipolare. In seguito sono state definite le 5 funzioni globali per compiere le varie operazioni. Queste funzioni sono: - Carico della macchina taglia pneumatici - Scarico delle spalle - Pallettizzazione delle spalle - Scarico del battistrada - Palletizzazione del battistrada Analizzate tutte le funzioni globali introducendo delle sotto funzioni, è stato possibile iniziare la valutazione e lo sviluppo delle varianti trovate. Per il sistema di carico è apparso necessario trovare un sistema capace di immagazzinare degli pneumatici prima del carico della macchina. È dunque stato scelto l’utilizzo di una catena di trasporto in grado di fornire una ricarica costante. Dei ganci ancorati alla catena permettono il trasporto degli pneumatici, posizionati manualmente, verso il sistema di inserimento. Giunti davanti alla macchina lo pneumatico viene estratto dal gancio e posizionato all’interno della macchina. La macchina inizia la sua operazione di taglio separando le spalle, in seguito pone le spalle al di sopra della sua posizione iniziale. Un attuatore, con un sistema di aggancio a leva, estrae le spalle. Con l’ausilio di un attuatore oscillante ne ruota una per permettere un miglior incastro tra di loro durante la fase successiva di compattazione. È appunto verso la zona di compattazione che vengono portate le spalle; dove due aste entrano all’interno del raggio della spalla e con uno spostamento in avanti e indietro compattano le spalle. Questa operazione continua fino a quando le aste del compattatore non raggiungono il carico massimo di spalle, dopodiché un lift solleva il pallet infilandosi tra il pacco di spalle compattate, permettendo così alle aste di fuoriuscire. Il lift carico scende e l’operatore può sostituire il pallet. Nel frattempo una pinza, affrancata ad una serie di attuatori, estrae il battistrada portandolo nella zona di pallettizzazione. A questo punto un sistema di aste e rulli si interpone tra il battistrada, aprendolo e portandolo nel cesto. Una volta inserito nel cesto il battistrada viene pressato in tre punti sulla sua lunghezza per mantenerlo steso ed evitare così che si riapra. La sostituzione del cesto colmo viene eseguita manualmente dall’operatore.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Subjects: Meccanica
Divisions: Dipartimento tecnologie innovative > Ingegneria meccanica
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/1091

Actions (login required)

View Item View Item